Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Valutazione indipendente di PHARE e TACIS

Consulenti esterni hanno preparato e inviato al Parlamento europeo una valutazione indipendente dei programmi comunitari PHARE e TACIS, che forniscono assistenza all'attuazione di riforme rispettivamente nei paesi dell'Europa centrale e orientale (PECO) e nei NIS.

La valutazi...
Consulenti esterni hanno preparato e inviato al Parlamento europeo una valutazione indipendente dei programmi comunitari PHARE e TACIS, che forniscono assistenza all'attuazione di riforme rispettivamente nei paesi dell'Europa centrale e orientale (PECO) e nei NIS.

La valutazione, prima nel suo genere dall'inizio dei due programmi, si basa sul monitoraggio e sulla valutazione in corso di progetti individuali e settori di programma. La relazione prende in esame criteri quali pertinenza, opportunità, impatto, efficacia, sostenibilità ed efficienza.

I risultati globali della valutazione sono incoraggianti, sebbene siano stati individuati anche alcuni settori da migliorare. Per quanto concerne PHARE, i valutatori elogiano la "notevole flessibilità nel trattare le esigenze dei paesi partner" dimostrata dal programma, rilevando, in particolare, che "nessun'altra agenzia, multilaterale o bilaterale, si è rivelata così sensibile come PHARE nel fornire assistenza tecnica in base a sovvenzioni e in così ampia scala".

Tuttavia la relazione fa notare che "la natura guidata dalla domanda di PHARE ha finito per essere sia un punto di forza che una debolezza". Può aver aumentato la "proprietà" da parte dei partner PECO ma ha anche provocato frammentazione di sforzi e dispersione di risorse. Ad ogni modo, occorre rilevare che molte delle critiche sollevate dalla valutazione sono state già considerate in sede del recente riorientamento di PHARE verso uno strumento per l'adesione.

Riguardo a TACIS, la valutazione evidenzia il primato positivo relativo all'efficacia dei progetti nel raggiungimento degli obiettivi prefissati. Il risultato ottenuto dai contraenti è stato elevato e di questi un 31% è stato classificato come sufficiente mentre un 53% molto buono o eccellente. Nonostante tali risultati moltissimi fattori, alcuni derivanti dai paesi partner, altri dall'Unione europea e altri ancora dalla Commissione stessa, hanno attenuato il pieno potenziale del programma. La valutazione di TACIS si conclude con la formulazione di diciassette raccomandazioni che spaziano dall'uso di meccanismi PCA all'elaborazione della strategia di TACIS, allo sviluppo del mercato della consulenza nei NIS e alla revisione del meccanismo amministrativo e finanziario interno della Commissione. Ora la Commissione studierà quali saranno le raccomandazioni da accettare.


Fonte: Commissione europea, Servizio del portavoce

Informazioni correlate

Programmi