Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Trasferimento internazionale di innovazione organizzativa

Recentemente l'EIMS (European Innovation Monitoring System) ha pubblicato una relazione sul "Trasferimento internazionale di innovazione organizzativa". La relazione, preparata per l'EIMS da un gruppo internazionale coordinato in Svezia dall'IMIT (Institute for Management of I...
Recentemente l'EIMS (European Innovation Monitoring System) ha pubblicato una relazione sul "Trasferimento internazionale di innovazione organizzativa". La relazione, preparata per l'EIMS da un gruppo internazionale coordinato in Svezia dall'IMIT (Institute for Management of Innovation and Technology), esamina in modo particolareggiato l'importanza e il carattere del fenomeno dell'innovazione organizzativa.

Il gruppo di ricerca ha svolto uno studio in merito al trasferimento di innovazione organizzativa a livello internazionale, prendendo in esame casi specifici in diversi paesi (Canada, Germania, Italia, Francia, Giappone, Spagna, Svezia, Regno Unito e Stati Uniti).

Tra l'altro, lo studio mette in evidenza i punti seguenti:

- l'innovazione organizzativa è un fattore di crescita economica in se stesso che, oltre alla pura innovazione del prodotto o del processo, può contribuire alla competitività e al successo di un'impresa e allo sviluppo di un'economia nazionale o regionale;

- spesso l'innovazione organizzativa è un prerequisito per la rapida crescita di un'impresa. Tali imprese in crescita rappresentano un mercato importante per i prodotti basati sulla nuova tecnologia;

- l'innovazione organizzativa può fornire a un'impresa le condizioni sociali e motivazionali necessarie per la futura innovazione tecnologica. Inoltre, di norma, le innovazioni organizzative sono una condizione necessaria per il favorevole sfruttamento e marketing di un'innovazione tecnologica;

- in un'azienda di un certo paese, l'innovazione organizzativa può costituire la base per l'espansione globale di tale impresa.

Sorprendentemente, i processi dell'innovazione organizzativa e tecnologica condividono molte caratteristiche. Tuttavia, agenti sociali quali organismi industriali (p.e. associazioni per la promozione della gestione della qualità totale), consulenti e l'alta dirigenza hanno importanti ruoli da svolgere nel determinare l'innovazione organizzativa. Non è chiaro se e in quale misura i responsabili delle decisioni possano influenzare il cammino dell'innovazione organizzativa. Probabilmente le possibilità e i metodi per raggiungere l'innovazione organizzativa sono più accessibili. Quindi l'esito degli sforzi per promuovere e favorire l'innovazione organizzativa può essere degno di considerazione, in particolare tenendo conto della rilevante quantità di sostegno pubblico destinato allo sviluppo tecnologico. La relazione fa notare come possano rivelarsi validi anche sforzi marginali volti alla promozione dell'innovazione organizzativa.


Fonte: Commissione europea, DG XIII

Informazioni correlate

Programmi