Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Mutamenti climatici e agricoltura in Europa

La Commissione europea, DG XII, ha prodotto un volume che riassume i risultati di un progetto che ha valutato l'impatto del mutamento climatico sull'agricoltura in Europa. Il progetto CLAIRE, che coinvolge circa 16 istituti di ricerca di tutta Europa, è stato finanziato dal pr...
La Commissione europea, DG XII, ha prodotto un volume che riassume i risultati di un progetto che ha valutato l'impatto del mutamento climatico sull'agricoltura in Europa. Il progetto CLAIRE, che coinvolge circa 16 istituti di ricerca di tutta Europa, è stato finanziato dal programma comunitario ambiente e clima.

L'équipe del progetto ha fatto alcune proiezioni del mutamento climatico, in particolare, con aumenti delle temperature medie, valutando poi le possibili conseguenze sulle differenti colture in Europa. In generale asseriscono che gli aumenti delle temperature medie incrementerebbero il divario produttivo delle colture tra l'Europa settentrionale e meridionale. Una stagione sempre più calda e più lunga consentirebbe un più ampio ventaglio di colture nell'Europa settentrionale, mentre per i prodotti attualmente coltivati sia nell'Europa meridionale che settentrionale sarà quest'ultima a beneficiare maggiormente delle temperature più calde.

Secondo la relazione, in aree colpite da penuria di acqua, quali l'Europa meridionale, aumenterà la variabilità dei raccolti annuali mentre il raccolto medio annuale diminuirà. Inoltre, la variabilità climatica influirà di anno in anno anche sui raccolti. I risultati del progetto indicano la necessità di svolgere ricerche che gli effetti del mutamento climatico hanno sulle singole colture, volte a determinare quali cambiamenti nei tipi di coltivazione o nella varietà possono diminuire gli effetti negativi del mutamento climatico sui raccolti.


Fonte: Commissione europea, DG XII

Informazioni correlate

Programmi