Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Dalla ricerca UE emerge che in Europa si sta innalzando il livello dei mari

I risultati di recenti ricerche condotte nel quadro del programma comunitario Ambiente e clima indicano un innalzamento dei livelli della superficie marina lungo le coste dell'Unione europea, ad un ritmo medio compreso tra 1 e 1,5 millimetri all'anno.

I risultati del progetto...
I risultati di recenti ricerche condotte nel quadro del programma comunitario Ambiente e clima indicano un innalzamento dei livelli della superficie marina lungo le coste dell'Unione europea, ad un ritmo medio compreso tra 1 e 1,5 millimetri all'anno.

I risultati del progetto dell'UE indicano che il modello generale di innalzamento relativo preso in esame non può essere spiegato soltanto con il movimento verticale delle terre emerse. In particolare, non si può escludere che sia la conseguenza, almeno in parte, dello scioglimento degli strati di ghiaccio e dei ghiacciai causato dal riscaldamento globale e/o regionale. Nel contesto delle attuali discussioni sul cambiamento climatico, quindi, è di estrema importanza individuare la causa principale di questo innalzamento del livello dei mari.

Un attento monitoraggio di tali cambiamenti è fondamentale anche per lo sviluppo sostenibile e la gestione della regione costiera. Nell'Unione europea, il litorale ha un'estensione di circa 89.000 km di lunghezza e circa 68 milioni di persone potrebbero essere danneggiate dai cambiamenti di livello del mare.

Su iniziativa della Sig.ra Cresson, Commissario per la ricerca, innovazione, istruzione, formazione e gioventù, la Commissione, nella proposta per il Quinto programma quadro che riguarderà tutti gli sforzi di ricerca dell'UE per il periodo 1998-2002, ha proposto di accordare una maggiore attenzione alle questioni inerenti al cambiamento climatico, comprese le relative conseguenze a livello regionale.

Commentando questi sviluppi, la Sig.ra Cresson ha sottolineato i vantaggi assicurati da un approccio europeo a tale problema, utilizzando l'esperienza disponibile nei differenti paesi. La Sig.ra Cresson ha anche affermato che l'Unione deve garantire che tutte le attuali conoscenze scientifiche e tecnologiche vengano sfruttate per contrastare problemi del genere, che hanno un enorme impatto potenziale non solo a livello europeo ma anche globale.

Questa nuova ricerca concernente l'innalzamento del livello dei mari in Europa è stata accolta con grande interesse nel corso della recente riunione del Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici (Intergovernmental Panel on Climate Change - IPCC) tenutasi alle Maldive dal 22 al 26 settembre 1997.


Fonte: Commissione europea

Informazioni correlate

Programmi