Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Guida pratica alla cooperazione transfrontaliera

L'Associazione delle regioni europee di confine (Association of European Border Regions - AEBR), in collaborazione con la Commissione europea, ha pubblicato una "Guida alla cooperazione transfrontaliera" diretta a coloro che stiano considerando o pianificando attività transfro...
L'Associazione delle regioni europee di confine (Association of European Border Regions - AEBR), in collaborazione con la Commissione europea, ha pubblicato una "Guida alla cooperazione transfrontaliera" diretta a coloro che stiano considerando o pianificando attività transfrontaliere.

La guida deriva dal progetto pilota LACE (Linkage Assistance and Cooperation for the European border regions) eseguito dalla AEBR con il sostegno della Commissione. Tale progetto, lanciato nel 1990, si prefigge di fornire informazioni e consigli alle regioni europee di confine. L'attività peculiare riguarda l'individuazione e la diffusione della buona pratica nonché l'assistenza alla connessione in rete fra tutte le regioni di confine europee.

Il progetto LACE ha reso un importante contributo alla promozione della cooperazione transfrontaliera e ha favorito l'attuazione dell'iniziativa comunitaria INTERREG. La guida intende sviluppare le attività dell'AEBR e rendere più accessibile la propria consulenza a tutte le regioni di confine.

La guida è diretta sia a quanti abbiano già esperienze di cooperazione transfrontaliera che a coloro che si interessano per la prima volta al settore. La prima parte fornisce informazioni complementari sulla cooperazione transfrontaliera e risulterà particolarmente importante a coloro che si interessano per la prima volta al settore. La seconda parte fornisce particolari sulle diverse strutture disponibili per attività di cooperazione transfrontaliera, mentre la terza illustra esempi di possibili settori di attività di cooperazione. La parte finale contiene alcuni testi di riferimento e punti di contatto.


Fonte: Commissione europea, DG XVI

Informazioni correlate