Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Relazione annuale del CCR 1996

Il Centro comune di ricerca (CCR) della Commissione europea ha pubblicato la relazione annuale relativa al 1996. La relazione illustra i principali risultati e sviluppi nella ricerca per ciascuno dei sette istituti del CCR, e riporta notizie sulle attività del CCR svolte nel c...
Il Centro comune di ricerca (CCR) della Commissione europea ha pubblicato la relazione annuale relativa al 1996. La relazione illustra i principali risultati e sviluppi nella ricerca per ciascuno dei sette istituti del CCR, e riporta notizie sulle attività del CCR svolte nel corso dell'anno.

nei primi mesi del 1996, il CCR è diventato una Direzione generale indipendente in seno alla Commissione, realizzando così una nuova fase del proprio sviluppo che consente di effettuare cambiamenti nei metodi di lavoro e negli approcci in modo più facile. In particolare, la nuova condizione consentirà al CCR di assumere un orientamento più commerciale. Su iniziativa del Commissario Edith Cresson, il CCR ha anche promosso un nuovo approccio in materia di marketing, valorizzazione e commercializzazione. In un'azione per migliorare la ricerca cooperativa e il trasferimento di tecnologia all'industria, la Commissione ha lanciato uno studio di fattibilità con l'obiettivo di costituire un parco tecnologico nel sito Ispra del CCR.

Durante il 1996, il CCR ha contribuito pienamente ai dibattiti della Commissione e ai documenti politici sullo sviluppo del Quinto programma quadro di RST, e continuerà a rivestire un ruolo importante nell'attuazione del Programma quadro.

Nel corso del 1996, ciascuna delle attività di ricerca degli istituti del CCR è stata valutata da parte di gruppi di eminenti scienziati europei, mentre veniva anche redatta una relazione globale. Queste relazioni illustrano il notevole progresso compiuto dal CCR rispetto alle precedenti valutazioni risalenti al 1993 e al 1994. Le diverse raccomandazioni dettagliate forniranno uno stimolo per un ulteriore sviluppo, mentre la Conferenza dei presidenti ha riconosciuto che esiste ancora spazio per migliorare.

Le relazioni di valutazione hanno sollevato obiezioni in merito alle procedure per reclutare personale e per la gestione dello stesso. Questo problema diventerà più acuto nei prossimi anni, quando gran parte del personale attuale raggiungerà l'età pensionabile. La Conferenza ha preso nota delle preoccupazioni dei gruppi di valutazione e intende nuovamente trattare le questioni legate alla politica del personale.

La relazione delinea alcuni progressi scientifici compiuti da scienziati del CCR nel corso del 1996 in specifici campi di ricerca. Fornisce anche cifre sui finanziamenti del 1996 (sia per la ricerca istituzionale che per la ricerca competitiva), e sulle pubblicazioni da parte del personale del CCR e descrive in dettaglio complementi sul personale di ciascun Istituto.


Fonte: Commissione europea, Centro comune di ricerca

Informazioni correlate