Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Misure antropogammametriche (Body Counter) per personale dell'Euratom

La direzione "Controllo di sicurezza dell'Euratom" della Commissione europea ha pubblicato un invito a presentare proposte in merito alle misure nel campo della fisica sanitaria a favore degli ispettori nucleari del "Controllo di sicurezza dell'Euratom".

Gli ispettori sono esposti ad un potenziale rischio di incorporazione di radioisotopi ed è perciò indispensabile un controllo regolare secondo le norme scientifiche e le regole di buona pratica. Fra le misure esistenti, quelle denominate "Body Counter" vengono generalmente applicate nei centri di ricerca e nell'industria nucleare. I controlli comprenderanno le due misure seguenti:

- i) misura globale: misure rappresentative dell'insieme del corpo volte all'identificazione di tutti gli emettitori gamma e che utilizzano come riferimento il potassio 40;
- ii) misure polmonari: misure specifiche volte all'identificazione del plutonio depositato nei polmoni. Ciò può essere realizzato in modo indiretto (determinazione dell'americio).

Il numero di persone che dovrà essere sottoposto a questi controlli oscilla tra 240 e 270 all'anno. Un calendario preciso sarà fissato di comune accordo. Inoltre il contraente dovrà accettare di effettuare le misure di urgenza non programmate che potrebbero risultare necessarie in caso di guasto o incidente. I risultati delle misure dovranno essere trasmessi entro quattro settimane a decorrere dall'esame. In caso di risultati positivi, il controllo di sicurezza verrà notificato immediatamente (entro e non oltre 5 giorni dalla misura).

I contratti saranno stipulati per la durata iniziale di un anno, con la possibilità di proroghe annuali, fino alla durata massima complessiva di 3 anni.