Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Incentivazione dell'industria biotecnologica europea

Per iniziativa del Commissario incaricato della ricerca, innovazione, istruzione, formazione e gioventù Edith Cresson la Commissione e l'associazione europea degli intermediari finanziari (EASD) hanno deciso di istituire un forum "Biotecnologia e finanze", volto a favorire lo ...
Per iniziativa del Commissario incaricato della ricerca, innovazione, istruzione, formazione e gioventù Edith Cresson la Commissione e l'associazione europea degli intermediari finanziari (EASD) hanno deciso di istituire un forum "Biotecnologia e finanze", volto a favorire lo sviluppo dell'industria europea ed a promuovere l'imprenditoria nel settore della biotecnologia.

L'obiettivo del forum è di favorire lo sviluppo di legami tra la comunità scientifica ed industriale (ricercatori, "campus companies" ecc.) e l'ambiente finanziario (investitori ecc.) nell'intento di accrescere le disponibilità di fondi per gli investimenti in ricerca e sviluppo nel settore della biotecnologia.

Malgrado l'elevato potenziale di ricerca disponibile nell'Unione europea, in tale settore le difficoltà che l'industria europea incontra nel tradurre i risultati ottenuti in prodotti e processi commerciabili ne frenano drasticamente lo sviluppo. Uno degli ostacoli principali all'innovazione è la difficoltà che molte piccole società incontrano nella ricerca dei finanziamenti necessari per affrontare la prima fase di sviluppo.

Nell'annunciare l'istituzione del forum il Commissario Cresson ha evidenziato che: "In Europa la distanza tra coloro che si occupano di ricerca e sviluppo tecnologico e la comunità finanziaria è ancora troppo grande. Una cosa è lo sviluppo di nuove tecnologie, un'altra è garantirne la diffusione e l'uso, fase essenziale per consentire alle nostre società di godere dei risultati sperati in termini di crescita e di creazione di posti di lavoro. Sotto questo profilo il forum dovrebbe migliorare i legami tra la ricerca europea e gli investitori potenziali, in particolare per quanto attiene al capitale di rischio".

Secondo il presidente dell'EASD Didier Duhem: "L'Europa dispone ora di mercati finanziari paneuropei che, come il NASDAQ, consentono di finanziare le società europee di biotecnologia. Questi mercati hanno dimostrato di essere in grado di reperire nuovi fondi per le società offrendo allo stesso tempo il necessario ritorno sull'investimento, che è possibile reinvestire in altre società. Ora che questa spirale è stata avviata nulla più impedisce all'industria biotecnologica europea di beneficiare dello stesso livello di finanziamento della sua omologa americana".

Diverse iniziative consentiranno al forum di ravvicinare industriali, ricercatori e comunità finanziaria: presentazioni di società e progetti per investitori istituzionali, studi, conferenze europee, ecc. La prima iniziativa del forum "Biotecnologia e finanza" è prevista all'inizio del 1998: si tratta di un convegno importante (in aprile) e della pubblicazione di un'indagine sulle esigenze finanziarie del settore europeo della biotecnologia.


Fonte: Commissione europea

Informazioni correlate