Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Parere dell'IRDAC su un programma di borse di studio postuniversitarie ospitate nel settore industriale

L'IRDAC, il Comitato consultivo per la ricerca e lo sviluppo industriali della Commissione europea, ha pubblicato un parere intitolato "Verso un programma di borse di studio ospitate nel settore industriale".

Il comitato ha ripetutamente richiesto che il programma comunitario...
L'IRDAC, il Comitato consultivo per la ricerca e lo sviluppo industriali della Commissione europea, ha pubblicato un parere intitolato "Verso un programma di borse di studio ospitate nel settore industriale".

Il comitato ha ripetutamente richiesto che il programma comunitario Capitale umano e mobilità, e il suo successore, il programma formazione e mobilità dei ricercatori (FMR), siano più orientati verso l'industria. L'IRDAC apprezza il fatto che la Commissione abbia incluso nella proposta per il Quinto programma quadro, il proprio suggerimento volto alla creazione di un programma di borse di studio postuniversitarie da ospitare nel settore industriale europeo.

Secondo il parere dell'IRDAC, il programma dovrebbe essere guidato dal settore industriale, che identificherà le aree da trattare e selezionerà i soggetti che goderanno della borsa di studio. La Commissione sarà coinvolta nell'armonizzare chi ospita e i ricercatori, ma non dovrà cercare di disciplinare il processo in modo troppo restrittivo. Il programma dovrà essere aperto a tutte le aziende, comprese le PMI, e ai ricercatori di tutte le discipline interessate (sia post laurea che post dottorato).

I ricercatori riceveranno stanziamenti per due anni, oppure per tre per coloro che completano un PhD (terzo livello di laurea), con il programma cofinanziato dal settore industriale e dalla Commissione. Il ricercatore lavorerà in un'azienda posta fuori dai confini dello Stato membro d'origine. Le borse di studio postuniversitarie saranno gestite da un'azienda ospitante e il ricercatore sarà assunto dall'azienda, onde semplificare la gestione delle questioni di IPR e confidenzialità.

Tre sono le condizioni cruciali da soddisfare per garantire il successo del programma. In primo luogo deve emanare qualità, garantendo che il programma porti prestigio sia ai ricercatori che alle aziende ospitanti. La Commissione controllerà la qualità della formazione fornita tramite regolari verifiche scientifiche. In secondo luogo, occorre che sia attinente alle necessità del settore industriale. In terzo luogo, deve essere flessibile per consentire la partecipazione ai beneficiari delle borse di studio a diversi livelli e per essere gestita facilmente con il minimo della burocrazia.


Fonte: Commissione europea, Segreteria IRDAC

Informazioni correlate

Programmi