Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Accordo di partenariato e cooperazione UE/Russia

Il 1° dicembre 1997 è entrato in applicazione il primo accordo di partenariato e cooperazione (PCA) tra l'Unione europea e la Federazione russa. Si tratta di un quadro onnicomprensivo che considera praticamente tutti gli aspetti della cooperazione tra le due potenze, inclusi i...
Il 1° dicembre 1997 è entrato in applicazione il primo accordo di partenariato e cooperazione (PCA) tra l'Unione europea e la Federazione russa. Si tratta di un quadro onnicomprensivo che considera praticamente tutti gli aspetti della cooperazione tra le due potenze, inclusi il commercio, i diritti umani e la democrazia, la scienza e la tecnologia, l'istruzione e la formazione, le dogane, la lotta anticrimine, i trasporti, l'energia e le telecomunicazioni, l'ambiente e la cultura. Esso istituzionalizza inoltre un dialogo politico regolare tra l'UE e la Russia, attraverso l'istituzione di una serie di organi comuni a livello di capi di Governo, ministri e parlamentari.

Il PCA è volto a stimolare la partecipazione della Russia ad un'Europa più ampia. Con l'istituzione di un clima più stabile per gli operatori commerciali e gli investitori nonché tra la popolazione dell'UE e della Russia, le relazioni tra l'UE e la Russia si faranno più strette. L'entrata in vigore dell'accordo chiude definitivamente il periodo della guerra fredda e rende manifesto il riconoscimento, da parte dell'UE, dei risultati ottenuti dalla Russia nel processo di riforma democratica ed economica.

"Il PCA è un'affermazione positiva dell'evoluzione dei rapporti tra UE e Russia. Esso esprime l'importanza crescente che attribuiamo al miglioramento ed all'approfondimento di ogni aspetto del nostro partenariato con la Russia - nel campo della politica, dei diritti umani, del commercio e degli investimenti", commenta il commissario per gli affari esteri dell'Unione europea Hans van den Broek. "Sia per l'UE, sia per la Russia è importante creare un clima migliore per gli investimenti nella Federazione russa e cooperare nella lotta anticrimine."


Fonte: Commissione europea, Servizio del portavoce

Informazioni correlate

Paesi

  • Russia