Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programma FAIR - lancio di 132 nuovi progetti di ricerca

La Commissione europea ha lanciato complessivamente 132 nuovi progetti di ricerca nei settori dell'agricoltura, della pesca e agroindustriale a seguito del quinto invito alla presentazione di proposte nel quadro del programma comunitario FAIR.

Pubblicato il 17 dicembre 1996 (...
La Commissione europea ha lanciato complessivamente 132 nuovi progetti di ricerca nei settori dell'agricoltura, della pesca e agroindustriale a seguito del quinto invito alla presentazione di proposte nel quadro del programma comunitario FAIR.

Pubblicato il 17 dicembre 1996 (GU N° S 244 del 17.12.1996), il quinto invito alla presentazione di proposte nel quadro del FAIR riguardava i campi seguenti:

- RST in materia di "Produzione integrata e catene di produzione", "Agricoltura, silvicoltura e sviluppo rurale" e "Pesca e aquacultura";

- progetti di dimostrazione e temi orizzontali (come gli "Aspetti etici, legali e sociali") ed obiettivi raggiungibili tramite concertazione.

All'invito hanno risposto in molti: alla scadenza del 20 marzo 1997 erano state presentate 631 proposte. I 132 progetti selezionati a seguito della procedura di valutazione riceveranno un contributo comunitario pari a 95 MECU. Essi perseguiranno gli obiettivi del programma legati al rafforzamento della competitività dell'industria europea alimentare e non alimentare tramite:

- il miglioramento e l'armonizzazione delle attività di ricerca nel settore agroindustriale;
- lo sviluppo di basi scientifiche e tecniche per la preparazione, la sorveglianza ed il controllo delle politiche comunitarie relative all'agricoltura, alla silvicoltura ed allo sviluppo rurale;
- basi scientifiche solide per uno sfruttamento equilibrato e sostenibile delle risorse ittiche della Comunità e lo sviluppo controllato dell'acquacultura.

Nei temi affrontati dai progetti selezionati rientrano, tra l'altro: la produzione di calore ed energia da biomassa; uso industriale dell'olio di calendula; sviluppo di una rete di fornitura di campioni di tessuti e fluidi di BSE; la manipolazione del riso per aumentarne la resistenza agli insetti.

Il programma FAIR mette in rilievo l'importanza della cooperazione tra l'industria e la ricerca per contribuire allo sviluppo di nuovi mercati, prodotti e processi produttivi nei settori dell'agricoltura, della silvicoltura, della pesca e dell'acquacultura. Si noti l'intensa partecipazione industriale ai progetti selezionati, soprattutto nel comparto della "Produzione integrata e catena di produzione" in cui la penetrazione industriale (ossia la percentuale di proposte che implicano almeno un partecipante industriale) era del 100%. I Le industrie partecipanti possono essere sia le PMI, sia le grandi industrie dei settori della carta, chimico, farmaceutico e dell'industria forestale.


Fonte: Commissione europea

Informazioni correlate

Programmi