Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Spese di innovazione nell'industria europea

Il sistema EIMS di controllo dell'innovazione europea, che opera nel quadro del programma comunitario INNOVATION, ha pubblicato una relazione sul tema delle "Spese di innovazione nell'industria europea". In essa si analizzano le spese per l'innovazione affrontate dalle industr...
Il sistema EIMS di controllo dell'innovazione europea, che opera nel quadro del programma comunitario INNOVATION, ha pubblicato una relazione sul tema delle "Spese di innovazione nell'industria europea". In essa si analizzano le spese per l'innovazione affrontate dalle industrie europee, sulla base di dati tratti dall'indagine comunitaria in materia di innovazione (CIS).

Si esaminano in particolare il grado e la struttura di tre generi di investimenti innovativi dell'industria europea: ricerca e sviluppo (R&S), spese non-R&S (tra cui la progettazione dei prodotti, la sequenza produttiva, la formazione, ecc.) e gli investimenti di capitale legati all'innovazione di prodotti nuovi.

La relazione intendeva esaminare due temi principali:

- In qual misura differisce il livello della spesa per l'innovazione a seconda del settore industriale e dei paesi?

- Qual è la variazione nella composizione dell'innovazione, a seconda delle industrie e dei paesi?

L'analisi eseguita ha avuto per risultato principalmente quanto segue:

- le aziende innovative investono risorse considerevoli nell'innovazione, variabili dal 7-8% del fatturato nelle industrie tradizionali al 12-15% in settori di alta tecnologia;

- varia inoltre l'articolazione della spesa per l'innovazione: dal 10 al 25% di R&S, circa il 30% di spese non R&S, dal 40% al 60% di investimenti di capitale;

- i livelli di spesa per l'innovazione (misurati in termini di spesa per l'innovazione in proporzione del fatturato) sono abbastanza simili nelle industrie europee dei vari Stati membri. L'entità della spesa per l'innovazione riflette le caratteristiche dell'industria piuttosto che quelle del paese;

- l'articolazione della spesa per l'innovazione presenta differenze interindustriali sensibili e di grande costanza nei vari paesi.


Fonte: Commissione europea, DG XIII

Informazioni correlate

Programmi