Skip to main content

Neurobiological Mechanisms of Memory Loss in Alzheimer's Disease

Article Category

Article available in the folowing languages:

Studiare le cause sottese alla perdita di memoria

La malattia di Alzheimer è la principale causa di demenza e rappresenta una sfida medica, sociale ed economica enorme per l'Europa.

Salute

Per affrontare questo problema il progetto MEMOLOAD ("Neurobiological mechanisms of memory loss in Alzheimer's disease") si è concentrato sui meccanismi molecolari e biologici sottesi alla perdita di memoria. Vi è crescente evidenza del fatto che il peptide beta-amiloide (Abeta) causa perdita di memoria interagendo direttamente o indirettamente con i pathway di segnalazione coinvolti nel consolidamento della memoria. Un consorzio dei sette migliori gruppi di ricerca disponibili ha collaborato per identificare a livello molecolare in che modo l'accumulo di Abeta comprometta la flessibilità, o plasticità, delle sinapsi cerebrali causando la perdita di memoria. In secondo luogo il consorzio sta sviluppando nuove molecole peptidomimetiche che ostacolano la proliferazione di Abeta. I ricercatori hanno iniziato con lo sviluppare compiti comportamentali sensibili a piccole modifiche nella segnalazione e plasticità sinaptiche nella corteccia cerebrale e nell'ippocampo. Tutti i laboratori partecipanti hanno poi utilizzato questi compiti per testare il successo dei trattamenti farmacologici sulla produzione di Abeta in modelli di topi transgenici. Successivamente il fulcro della ricerca si è spostato dalle modifiche indotte da Abeta nelle singole sinapsi all'impatto su ampie popolazioni neuronali e sull'intera rete neurale. Gli effetti acuti sulla plasticità sinaptica sono poi stati confrontati con le modifiche a lungo termine nel cervello. Infine, per tracciare le modifiche nella comunicazione di rete, l'attività cerebrale nei roditori è stata misurata mentre essi eseguivano un compito mnemonico. Altri esperimenti miravano a determinare gli effetti diretti e indiretti di Abeta su due pathway centrali per il consolidamento della memoria, sviluppando composti sintetici di Abeta da utilizzare per ulteriore studio. Il team ha inoltre sintetizzato peptidi per determinare se essi inibiscono la crescita di Abeta. Sebbene questi peptidi non si siano dimostrati efficaci, gli scienziati continuano a cercare altri composti. Questa ricerca ha contribuito significativamente alla comprensione dei meccanismi cerebrali della memoria. Il consorzio ha anche aggiunto strumenti di ricerca, inclusi nuovi modelli per metodi di test e imaging volti allo screening delle modifiche indotte da Abeta. Con il tempo la speranza è di trovare una terapia efficace per fermare la progressione della malattia.

Parole chiave

Malattia di Alzheimer, perdita di memoria, peptide beta-amiloide, Abeta, consolidamento della memoria, pathway di segnalazione

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione

Progressi scientifici
Società
Salute

22 Ottobre 2021

Progressi scientifici
Salute

20 Settembre 2021