Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riduzione dell’anidride carbonica nell’atmosfera

Il biossido di carbonio (CO2) contribuisce in modo importante al cambiamento climatico globale. Gli scienziati stanno effettuando esperimenti su ampia scala per migliorare l’affidabilità e la sicurezza dell’iniezione di CO2 dalla combustione di carburante fossile nelle profondità del terreno per ridurre la CO2 atmosferica.
Riduzione dell’anidride carbonica nell’atmosfera
Due terzi delle emissioni di CO2 sono associate alla produzione di energia dai combustibili fossili. Sebbene siano stati fatti molti avanzamenti verso lo sfruttamento delle risorse di energia rinnovabile, per la transizione dalla combustione dei carburanti fossili occorrerà del tempo. La cattura e la conservazione del carbonio (CCS) è uno dei modi più promettenti di ridurre notevolmente il rilascio di CO2 in atmosfera a breve e medio termine, per invertire o arrestare l’effetto gas serra.

Nella CCS, il carbonio viene catturato tramite processi di separazione del gas, trasportato su navi o mediante tubazioni verso un sito di stoccaggio, quindi iniettato in profonde formazioni geologiche. Gli scienziati finanziati dall’UE stanno rendendo la tecnologia sempre più pronta grazie alla verifica su ampia scala dell’iniezione supportata dal finanziamento dell’UE del progetto TRUST.

L’iniezione di CO2 è stata sfruttata per anni nel contesto del recupero di petrolio, dove aumenta la mobilità del petrolio e migliora il rilascio di quello intrappolato nel serbatoio per i pozzi di produzione. Molti serbatoi sono provvisti di CO2 conservata in sicurezza su lunghe scale temporali. TRUST sta utilizzando quattro test di iniezione di CO2 su scale sufficientemente ampie affinché i risultati possano essere estrapolati alle condizioni industriali. Lo scopo è quello di migliorare la sicurezza e l’affidabilità del contenimento a lungo termine riducendo allo stesso tempo il costo.

Numerosi partner stanno lavorando al miglioramento dell’efficienza energetica della conservazione. Le tecnologie di misurazione e monitoraggio aumenteranno al massimo la sicurezza e ridurranno al minimo i rischi. Un pozzo di iniezione e uno di monitoraggio sono già stati scavati e dotati di strumenti per consentire il monitoraggio all’avanguardia. Sarà realizzato un terzo pozzo con nuove tecnologie di monitoraggio e un nuovo approccio di completamento (“dietro al contenitore”). Vengono usati database completi dai siti di verifica per migliorare la capacità predittiva e le prestazioni dei modelli computazionali e delle simulazioni.

TRUST sta inoltre affrontando importanti questioni non scientifiche di accettazione pubblica, partecipazione della comunità, brevetti e normativa. È stata sviluppata una piattaforma di gestione per l’interfaccia con le autorità normative. Il progetto sta sviluppando un modello funzionante da usare su un piano, una sorta di versione dinamica di una prova architettonica, per dimostrare il processo CCS. I partner hanno già effettuato un corso di addestramento sulla conservazione di CO2 e un laboratorio sulla conservazione base di CO2 di un potente simulatore enormemente parallelo.

Il cambiamento climatico globale è una delle sfide più pressanti del XXI secolo. Il miglioramento dell’adozione diffusa della tecnologia sicura e affidabile avrà un fortissimo impatto sul futuro del nostro pianeta.

Informazioni correlate

Keywords

Anidride carbonica, CO2, cattura e conservazione del carbonio, test di iniezione