Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

EFFACE — Risultato in breve

Project ID: 320276
Finanziato nell'ambito di: FP7-SSH
Paese: Germania
Dominio: Società, Cambiamento climatico e Ambiente

Combattere i reati ambientali in Europa

I reati ambientali, come il commercio illegale di specie in via di estinzione o l’inquinamento su ampia scala, possono avere un impatto ambientale e socio-economico devastante. Un progetto di ricerca dell’UE ha sviluppato raccomandazioni politiche per combattere meglio i reati ambientali in Europa.
Combattere i reati ambientali in Europa
Grazie ai finanziamenti dell’UE, il progetto EFFACE (European Union action to fight environmental crime) ha osservato in modo interdisciplinare gli effetti dei reati ambientali, al fine di fornire raccomandazioni politiche per vari Stati membri e le istituzioni dell’UE.

I membri del progetto hanno analizzato strumenti, attori e istituzioni per capire come è stata condotta la lotta contro i reati ambientali nell’UE. Questa ricerca ha portato a una serie di studi a livello nazionale, dell’UE e internazionale. Il consorzio ha esaminato i punti forti e i punti deboli dell’attuale approccio dell’UE alla lotta alla criminalità ambientale.

Una relazione ha valutato la disponibilità di dati sulle conseguenze sociali, economiche e politiche dei diversi tipi di crimine ambientale, come l’uso illecito delle discariche, il trasporto illegale di rifiuti o di fauna selvatica.

Il team ha effettuato casi di studio per individuare i metodi e le conseguenze della criminalità ambientale dentro e al di fuori dell’UE. I casi di studio comprendevano proposte per rafforzare il quadro delle politiche dell’UE e sono stati pubblicati in un volume riveduto.

Si sono svolti vari workshop e conferenze per coinvolgere le parti interessate e divulgare i risultati della ricerca. Tra le parti interessate con cui EFFACE ha creato una rete vi erano rappresentanti dell’Interpol, dell’Europol, alcune istituzioni delle Nazioni Unite (ONU), l’UE e le forze dell’ordine a livello degli Stati membri.

Attraverso questi eventi e la sua piattaforma online, EFFACE ha anche fornito canali per uno scambio di esperienze tra professionisti delle istituzioni dell’UE e degli Stati membri con i ricercatori che lavorano sull’argomento, nonché un forum per sviluppare idee su come combattere in modo più efficace i reati ambientali. Attraverso un uso più efficace dei meccanismi transfrontalieri per lo scambio di informazioni e il coordinamento degli interventi di polizia, fornendo maggiori risorse per combattere i reati ambientali, e da parte degli Stati membri creando forze di polizia specializzate, l’UE ha visto un miglioramento nella sua risposta strategica alla criminalità ambientale.

Informazioni correlate

Keywords

Reato ambientale, politica, EFFACE, diritto penale, polizia