Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

AMI4BLISK — Risultato in breve

Project ID: 296541
Finanziato nell'ambito di: FP7-JTI
Paese: Germania
Dominio: Tecnologie industriali

Ispezione automatica dei blisk

Oggi le parti critiche dei motori degli aeromobili sono prodotte in diverse fabbriche in diversi paesi e la loro ispezione deve essere eseguita in modo unificato. Per i ricercatori finanziati dall’UE, il modo migliore per garantire l’omogeneità è rappresentato dall’automazione della valutazione di queste parti.
Ispezione automatica dei blisk
Con la sempre maggiore complessità dei motori degli aeromobili diventa sempre più difficile determinare l’affidabilità dei componenti critici come i dischi a palette delle turbine. Per rispettare i rigorosi standard di qualità e sicurezza, questi cosiddetti blisk sono attualmente controllati per ore da specialisti. Anche la frattura più infinitesimale potrebbe ridurre l’affidabilità e la durata di un componente.

I difetti rilevati sono misurati a livello di micrometro per ottenere una descrizione quantitativa. I sistemi di misurazione ottica forniscono dati precisi sui difetti superficiali. I sistemi di misurazione tattile più all’avanguardia sono più adatti all’ispezione a causa della loro risoluzione inferiore. Di conseguenza, l’ispezione e la misurazione di precisione dei blisk sono eseguite separatamente.

In futuro tutte le fasi saranno eseguite con un unico sistema sviluppato nell’ambito del progetto AMI4BLISK (Automated geometrical measurement and visual inspection for blisks), finanziato dall’UE. Il sistema AMI4BLISK misura la geometria dei blisk, controllando automaticamente eventuali difetti. L’affidabilità della valutazione del blisk sarà quindi superiore a quella possibile fino ad oggi, apportando così vantaggi tecnici ed economici al settore aerospaziale.

Questa nuova soluzione per la misurazione e l’ispezione visiva automatizzate dei blisk è costituita da due macchine di misura a coordinate (coordinate measuring machine, CMM) dotate di sensori ottici. Una sonda di misurazione tocca centinaia di punti sul blisk, determinando la geometria del blisk e verificando le proprietà della superficie. Con l’aiuto di un sistema robotico, il blisk viene trasportato a una seconda CMM che contiene un sistema di ispezione visiva. Il sistema è fornito di varie fotocamere e unità di illuminazione per individuare graffi, avvallamenti o altri difetti.

Un software di elaborazione delle immagini raccoglie le informazioni in un elenco del tipo e dell’esatta posizione di ogni difetto. Sensori ottici usano questi dati per classificare i difetti rilevati, ispezionandoli più in dettaglio fino alla scala micrometrica.

La soluzione innovativa di AMI4BLISK dovrebbe permettere all’industria aerospaziale di raggiungere tolleranze migliori e rimanere in testa alla gara.

Informazioni correlate

Keywords

Blisk, motori di aeromobili, AMI4BLISK, ispezione visiva, macchine di misura a coordinate