Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Individuare l’ormone della crescita bovina nel latte

Un test unico nel suo genere per individuare nel latte di mucca l’ormone della crescita prodotto artificialmente potrebbe contribuire a ridurre le preoccupazioni dei consumatori dell’UE sui latticini importati e a controllare l’uso potenzialmente illegale dell’ormone ricombinante della crescita bovina (rBST) nell’UE.
Individuare l’ormone della crescita bovina nel latte
L’ormone della crescita bovina somatotropina (BST) è utilizzato da alcuni produttori di latte e latticini per aumentare la produzione di latte nelle mucche. La BST prodotta naturalmente è ottenuta solo in piccole quantità dalle ghiandole pituitarie dei bovini macellati, mentre l’ormone disponibile sul mercato è prodotto artificialmente in grandi quantità in bioreattori.

Mentre gli Stati Uniti e molti altri paesi permettono agli allevatori di iniettare BST alle loro mucche da latte, l’UE non ne approva l’impiego. Per individuare la BST artificiale nei latticini importati dai paesi che ne approvano la somministrazione il progetto UNIQUE-CHECK, finanziato dall’UE, ha sviluppato test di screening semplici e rapidi a opera dei partner: QUB (UK), CER (BE), LABERCA (FR), FORSITE (UK).

Distinguere la BST artificiale dalla BST prodotta naturalmente (pressoché identica) nel latte è un grosso ostacolo allo sviluppo di questo tipo di test, normalmente basati sulla produzione di anticorpi. Per la prima volta UNIQUE-CHECK ha sviluppato un anticorpo che riconosce specificamente la BST prodotta artificialmente, alla quale si lega ignorando la versione naturale.

Per un’individuazione semplice e rapida i ricercatori hanno progettato un test “dipstick”, simile ai test di gravidanza fai da te, che cambia colore in presenza di una proteina target. Ciò si basa su una reazione chimica tra il target (la BST artificiale) e lo specifico anticorpo che la lega.

Per confermare il risultato del test con lo stick a immersione, UNIQUE-CHECK ha sviluppato anche un metodo chimico più sofisticato per un rilevamento univoco della rBST sintetica rispetto all’ormone della crescita naturale (BST) tramite misurazioni con spettrometria di massa basate sulla carica chimica e sulla massa.

L’iniezione di BST artificiale alle mucche è molto controversa, soprattutto rispetto ai rischi, associati alla pratica, per la salute degli animali e per le preoccupazioni sulla sicurezza per il consumo umano. Mentre prima era impossibile dire se il latte consumato nell’UE contenesse questo ormone, il test di UNIQUE-CHECK migliorerà la fiducia dei consumatori nella sicurezza alimentare nell’UE.

Informazioni correlate

Keywords

Ormone della crescita, latte, somatotropina bovina, mucche da latte, sicurezza alimentare