Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Formula uno, innovazione tecnologica e prestazioni

Un team dell’UE ha studiato il settore delle corse di Formula uno per determinare le tendenze generali dei settori competitivi dal punto di vista tecnologico. In ambienti aggressivi le aziende massimizzano il proprio rendimento mediante un’innovazione incrementale, mentre in ambienti stabili l’innovazione radicale delle aziende porta a un rendimento ottimale.
Formula uno, innovazione tecnologica e prestazioni
Il settore delle corse di Formula uno è un ambiente in cui c’è molta concorrenza e potenzialmente alti guadagni basati sull’innovazione tecnologica. Quindi lo studio di questo settore potrebbe portare a generalizzazioni su altri settori che si basano in modo simile sull’innovazione.

Con un finanziamento dell’UE, il progetto AJ86RH5GYM (“Driving innovation. Determinants of performance in the Formula One racing industry”) ha studiato i fattori che determinano prestazioni superiori delle aziende in ambienti competitivi. L’analisi si è basata su 30 anni, e in alcuni casi 60 anni, di dati, consistenti in cambiamenti delle normative, innovazione aziendale, mobilità all’interno dell’azienda e impatto delle alleanze. Il progetto è stato finanziato nell’ambito delle azioni Marie-Curie del Settimo programma quadro (7° PQ), che promuovono lo sviluppo delle carriere accademiche. Il progetto ha lavorato per due anni a partire da luglio 2012.

Lo studio è arrivato alla conclusione negli ambienti che cambiano in modo moderato, i guadagni saranno ottimizzati mediante un approccio di innovazione tecnologica incrementale. In ambienti aggressivi invece, sarà l’innovazione radicale ad avere risultati migliori. Sono state proposte due ipotesi come spiegazione. Quando i regolamenti costringono i team a riprogettare la propria auto, nuovi componenti aggiuntivi possono sbilanciare l’architettura di un prodotto transitorio e influenzare le sue prestazioni. Oppure i dirigenti sotto pressione per quanto riguarda le tempistiche potrebbero non avere l’attenzione e le risorse cognitive necessarie per risolvere i problemi causati dall’aggiunta di nuovi componenti a un prodotto equilibrato.

Lo staff del progetto ha sviluppato le proprie conoscenze, oltre a competenze pratiche e di ricerca, frequentando sessioni di formazione e conferenze.

Il lavoro ha avuto come risultato cinque articoli, due dei quali sono stati pubblicati da prestigiose riviste accademiche: Organization Science e Industrial & Corporate Change. Il team del progetto ha eseguito un totale di 12 presentazioni in conferenze e altre 13 presentazioni in seminari. Inoltre sono stati pubblicati sei articoli sui mezzi di informazione. La ricerca è stata menzionata circa 250 volte sui media internazionali e si è classificata al secondo posto per il Marie Skłodowska-Curie Communicating Science Prize 2014.

AJ86RH5GYM ha dato un contributo alla politica manageriale illustrando la connessione tra la Formula uno e altri settori innovativi altamente tecnologici. Il progetto ha contribuito anche allo sviluppo delle competenze dei ricercatori. Guarda il video del progetto.

Informazioni correlate

Keywords

Formula uno, innovazione tecnologica, innovazione della guida, determinanti delle prestazioni