Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Migliorare l’accesso alle terapie contro il dolore

Un’iniziativa dell’UE si è proposta come obiettivo di migliorare l’accesso agli oppiacei, un’importante categoria di antidolorifici, in 12 paesi europei.
Migliorare l’accesso alle terapie contro il dolore
I medicinali derivati dall’oppio sono preziosi nel settore farmaceutico per le loro potenti capacità analgesiche, ma sono sottoposti a normative estremamente rigorose per evitare gli abusi. Per questa ragione, in molti paesi europei gli oppiacei non sono prontamente disponibili, con conseguenze negative sul trattamento del dolore nell’UE.

Il progetto ATOME (Access to opioid medication in Europe), finanziato dall’UE, ha cercato di porre rimedio a questa situazione attraverso un’azione di ricerca e di politica, con l’obiettivo di migliorare l’accesso ai farmaci oppiacei per tutti i pazienti che necessitano di trattamenti contro il dolore.

L’iniziativa si è svolta principalmente in dodici paesi: Bulgaria, Cipro, Estonia, Grecia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Polonia, Serbia, Slovacchia, Slovenia e Turchia. Prima di tutto, in ogni paese il consorzio ha creato partnership con team di esperti costituiti da rappresentanti delle istituzioni, esperti legali, specialisti di assistenza sanitaria pubblica e pazienti.

Il risultato principale del progetto ATOME è stata la revisione delle linee guida di politica dell’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS) per la disponibilità e l’accessibilità delle sostanze controllate e, successivamente, l’analisi della situazione legale e di politica di ogni stato in questo settore.

In particolare, i ricercatori hanno studiato i problemi legati all’accesso agli oppiacei, le barriere legali e normative, gli ostacoli frapposti dalle politiche e le percezioni di questi problemi da parte di vari gruppi. Le informazioni ottenute hanno permesso di creare una struttura all’interno della quale si è svolto il resto del progetto, che comprendeva conferenze nazionali, lezioni e workshop.

Il progetto ATOME, infine, ha formulato report sulle barriere della politica e della legislazione e sugli ostacoli percepiti per ognuno dei 12 paesi partecipanti. Queste relazioni, consegnate a ministeri competenti, organizzazioni nazionali e operatori sanitari, aiuteranno a migliorare la disponibilità degli oppiacei nei territori oggetto dello studio.

Informazioni correlate

Keywords

Trattamento del dolore, oppiacei, antidolorifici, medicazione, assistenza sanitaria, sostanze controllate