Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

La biodiversità e il nutrimento del fitoplancton

La conoscenza riguardante la biodiversità del fitoplancton negli ecosistemi acquatici e i relativi effetti sulle comunità ecologiche è attualmente limitata. Inoltre, sussiste una mancanza di comprensione circa il modo in cui la diversità microbica interagisce con i parametri ambientali come le risorse disponibili.
La biodiversità e il nutrimento del fitoplancton
Il progetto MICRODIVE (Biodiversity and ecosystem services in the microbial realm) è nato con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza circa le complesse interazioni tra biodiversità di fitoplancton e carico di nutrienti presente nei sistemi acquatici. La sfida fondamentale di tale ricerca era quella di determinare le soglie relative al carico dei nutrienti, un aspetto fondamentale per mantenere la stabilità della comunità (resilienza) e importanti servizi di ecosistemi acquatici che dipendono dalla diversità del fitoplancton.

I partner del progetto hanno condotto esperimenti sul campo e di laboratorio, i quali sono stati completati dalla modellizzazione teorica, per studiare le interazioni tra eutrofizzazione e biodiversità. Sono stati effettuati esperimenti sulle comunità d’acqua dolce, i quali hanno compreso studi di laboratorio altamente controllati e su grande scala, effettuati in acque libere.

I risultati hanno dimostrato che una perdita di biodiversità ha generato una più bassa efficienza delle risorse comunitarie e una resilienza inferiore in merito agli impulsi dei nutrienti. Inoltre, la perdita di specie sensibili agli stress e specie rare ha avuto effetti misurabili sulla crescita e sull’efficienza d’uso dei nutrienti relativi alle comunità di fitoplancton.

Inoltre, è stato scoperto che la biodiversità di fitoplancton comporta degli effetti in scala ridotta sui microcosmi e su larga scala per le osservazioni oceaniche effettuate nelle acque del Mediterraneo, dell’Atlantico e del Pacifico. L’entità degli effetti dipende prevalentemente dalla ricchezza media delle specie marine, suggerendo una relazione uniforme tra diversità di fitoplancton, efficienza di utilizzo delle risorse e produttività. Questo è un importante servizio ecosistemico nelle comunità fitoplancton marine.

Nuovi concetti per la conservazione della biodiversità devono pertanto includere anche i microrganismi che guidano in modo essenziale i servizi ecosistemici. Queste idee devono basarsi su una conoscenza dettagliata del ruolo relativo alla diversità microbica nei servizi ecosistemici. Inoltre, urge la necessità di uno studio sul rapporto tra diversità e produttività e sui meccanismi alla base di esso.

Le scoperte del progetto MICRODIVE aumentano la consapevolezza delle minacce alla biodiversità in Europa e vantano implicazioni importanti per le decisioni attuali e future. I risultati del progetto sono stati diffusi su riviste scientifiche e utilizzati dai ricercatori per pianificare e condurre ulteriori studi.

Informazioni correlate

Argomenti

Life Sciences

Keywords

Fitoplancton, biodiversità, MICRODIVE, servizi ecosistemici, microcosmi