Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

SMARTPREVENT — Risultato in breve

Project ID: 606952
Finanziato nell'ambito di: FP7-SECURITY
Paese: Spagna
Dominio: Sicurezza, Tecnologie dell’informazione e della comunicazione

Tecniche di videosorveglianza all’avanguardia per contrastare la criminalità urbana

I sistemi di videosorveglianza automatizzati sono ora in grado di riconoscere comportamenti illeciti di autori di reati minori e di ladri prima ancora che possano agire. In caso di adozione, questa soluzione a basso costo potrebbe contribuire alla riduzione del tasso di criminalità e al rafforzamento delle misure di sicurezza per i cittadini.
Tecniche di videosorveglianza all’avanguardia per contrastare la criminalità urbana
Le difficoltà economiche e la rapida espansione delle aree urbane contribuiscono a un aumento dei tassi di criminalità nelle città, dai murales e gli atti vandalici ai furti e le aggressioni. Se, da un lato, l’intensificazione delle misure di polizia, di riabilitazione e di rigentrificazione consentono di arginare il crimine, come nel caso della città di New York negli Stati Uniti, dall’altro, la gestione di tale fenomeno potrebbe essere accompagnata dall’adozione di metodi tecnologicamente più avanzati.

Il progetto SMARTPREVENT (Smart video-surveillance system to detect and prevent local crimes in urban areas), finanziato dall’UE, ha proposto una soluzione basata su sistemi di videosorveglianza sofisticati. L’iniziativa mirava a elaborare nuove linee guida finalizzate all’utilizzo di tecnologie di videosorveglianza e di strumenti di sviluppo in grado di potenziare i sistemi di rilevamento dei reati attualmente in circolazione.

Nello specifico, il gruppo di lavoro ha delineato tipici reati minori in aree che utilizzano sistemi di videosorveglianza automatizzati. È stato quindi sviluppato un software in grado di garantire un rilevamento automatico di attività criminali che si verificano con una certa frequenza, nonché nuovi strumenti automatizzati che consentono di allertare le autorità competenti. Allo stesso tempo, il gruppo di lavoro ha anche creato strumenti di previsione dei crimini e di rilevamento precoce finalizzati all’anticipazione del fenomeno.

Il nuovo sistema proposto offre metodi di individuazione dei reati potenziati e più simili a quelli umani grazie all’adozione di tecnologie di videosorveglianza basate sulle più recenti scoperte in fatto di analisi dei video. Questi sistemi sono in grado di comprendere i comportamenti criminosi prima dell’effettiva esecuzione e di allertare le parti interessate, mentre tecnologie di automazione semplificano l’utilizzo dei questi strumenti e riducono al minimo l’errore umano per gli utenti finali. Nel tentativo di bilanciare in modo intelligente privacy e sicurezza, il sistema consente di archiviare le registrazioni riguardanti esclusivamente gli autori dei reati, specialmente mentre vengono colti sul fatto, senza la necessità di conservare materiali relativi a individui non implicati in tali situazioni.

Questo metodo implica numerosi vantaggi, in quanto non richiede un monitoraggio costante e in tempo reale che si rivelerebbe estremamente dispendioso in termini di risorse umane. I progressi compiuti nel settore tecnologico e la minore necessità di interventi umani garantiscono anche un notevole abbattimento dei costi della soluzione proposta.

La fattibilità di questa tecnologia ha spinto i ricercatori a convalidare la nuova soluzione in situazioni reali. I risultati positivi dell’iniziativa preparano la strada per la commercializzazione della tecnologia, cosa che – si spera – porterà alla nascita di città e comunità più sicure e vivibili.

Informazioni correlate

Argomenti

Safety

Keywords

Videosorveglianza, criminalità urbana, città, SMARTPREVENT, rilevamento precoce