Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

CARGO-ANTS — Risultato in breve

Project ID: 605598
Finanziato nell'ambito di: FP7-TRANSPORT
Paese: Paesi Bassi
Dominio: Ricerca di base, Industria, Trasporti, Tecnologie dell’informazione e della comunicazione

Tecnologia con sistemi di trasporto all’avanguardia per una migliore automazione della movimentazione delle merci nei porti

La movimentazione delle merci deve diventare molto più efficace, indipendentemente dalla dimensione dei flussi di container. Un’iniziativa dell’UE ha sviluppato una soluzione innovativa per aumentare i livelli di automazione presso i terminali per container.
Tecnologia con sistemi di trasporto all’avanguardia per una migliore automazione della movimentazione delle merci nei porti
I terminali per container portuali e posizionati sulla terraferma sono attualmente limitati da significative manovre azionate manualmente. Nonostante i progressi nei veicoli autonomi, i benefici non sono stati così diffusi, in ambito di movimentazione dei container. Inoltre, gli attuali sistemi automatizzati hanno bisogno di ingenti investimenti per dotare i terminali con una griglia di trasponditori in grado di permettere il pieno controllo di veicoli ottimizzati a guida automatica (automated guided vehicles, AGV). Questo grande investimento economico impedisce ai terminali più piccoli di adottare soluzioni simili.

Per affrontare questi problemi, il progetto CARGO-ANTS (Cargo handling by automated next generation transportation systems for ports and terminals), finanziato dall’UE, ha mirato a introdurre sistemi di trasporto automatizzato di nuova generazione (ANT, automated next-generation transportation).

Nello specifico, i partner del progetto hanno sviluppato AGV intelligenti e camion automatici dotati di sensori che possono cooperare in ambienti di lavoro comuni, per un trasporto merci efficiente e sicuro da e verso le navi da carico, nei principali porti e terminali merci. Questi innovativi sistemi ANT sono principalmente progettati per i terminali che si occupano di grandi volumi di traffico di container, ma possono essere adattati ai terminali più piccoli. Questi riducono la congestione del terminale aumentando il flusso di container, ampliano la flessibilità realizzabile sulle infrastrutture indipendenti dalla rete elettrica e abbassano in modo significativo le esigenze di investimento.

I ricercatori hanno sviluppato un cantiere di lavoro condiviso e automatizzato per AGV intelligenti e camion automatizzati. Quindi, hanno creato e dimostrato strategie di pianificazione, decisione, controllo e sicurezza, per questi veicoli.

Infine, il team del progetto CARGO-ANTS ha costruito e convalidato un robusto sistema di posizionamento indipendente dalla rete elettrica e un sistema di percezione ambientale che sorveglia la sicurezza operativa.

Oltre agli operatori che lavorano nell’ambito di porti e terminali, gli sviluppi del progetto CARGO-ANTS possono risultare utili per le esigenze di altri attori della catena logistica, diverse dalla movimentazione dei container. Queste includono magazzini e fabbriche che devono spostare le merci da un luogo a un altro in loco, aeroporti responsabili del trasporto bagagli, e l’industria automobilistica, la quale sta lavorando su concetti futuri per parcheggi in luoghi aperti.

Informazioni correlate

Argomenti

Transport

Keywords

Movimentazione delle merci, porti, terminali per container, CARGO-ANTS, sistemi di trasporto automatizzati di nuova generazione