Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Le soluzioni tecnologiche danno nuova vita alle attrezzature e ai sistemi di produzione dismessi

A causa della crescente domanda di flessibilità, adattabilità e bassi costi del ciclo di vita delle macchine, poca attenzione viene rivolta al notevole calo di efficienza produttiva e alla dismissione e sostituzione delle attrezzature. Un’iniziativa dell’UE ha introdotto strategie e tecnologie per il riutilizzo delle attrezzature di produzione nelle fabbriche.
Le soluzioni tecnologiche danno nuova vita alle attrezzature e ai sistemi di produzione dismessi
Il progetto REBORN (Innovative reuse of modular knowledge based devices and technologies for old, renewed and new factories), finanziato dall’UE, ha creato una serie di prototipi collaudati per ambienti industriali, i quali sono in grado di raccogliere e gestire le informazioni relative alle capacità delle apparecchiature.

Il team di ricerca REBORN ha prodotto apparecchiature versatili, modulari e plug-and-produce note come VERSON, le quali vantano un’intelligenza integrata per compiti quali produzione flessibile, auto-monitoraggio e riutilizzo ottimale. Questi dispositivi riuniscono, memorizzano e analizzano i dati di processo. Le informazioni ottenute vengono successivamente convertite in conoscenza sui componenti delle apparecchiature all’interno del sistema. Questi dati possono essere utilizzati per svariate attività, tra cui la programmazione dinamica del funzionamento delle attività, la potenziale manutenzione e ristrutturazione, e le analisi prognostiche sulle prestazioni relative alla restante vita utile dell’apparecchiatura.

I VERSON sono stati progettati come moduli per consentire la riconfigurazione, per esempio nel caso di cambiamento della domanda relativa ai prodotti. Inoltre, sono caratterizzati da una facile integrazione all’interno di hardware nuovi ed esistenti. Per supportare le apparecchiature VERSON, i ricercatori hanno elaborato strategie per il loro riutilizzo e modelli per la progettazione del layout di fabbrica e la configurazione adattiva.

Infine, i partner del progetto hanno dimostrato con successo l’utilità di tali tecnologie per la riparazione intelligente, l’aggiornamento e il riutilizzo delle apparecchiature, la progettazione del layout di fabbrica, e la produzione flessibile e adattabile sui vari reparti di produzione, attraverso diversi scenari industriali. Sono stati messi a disposizione oltre 15 dimostratori e prototipi.

Le soluzioni del progetto REBORN contribuiranno a creare fabbriche sostenibili, ecologiche e con minore necessità di risorse naturali, offrendo allo stesso tempo vantaggi economici e competitivi per il settore manifatturiero. Gli approcci di riutilizzo e ristrutturazione proposti potranno inoltre dare origine a nuove opportunità di modello di business, rafforzando in tal modo la competitività delle PMI europee. In ultima analisi, l’industria europea delle macchine si sposterà da imprese fondate sulle attrezzature a imprese basate sul valore aggiunto, dove la manutenzione delle apparecchiature e la relativa conoscenza diventano i fattori chiave.

Informazioni correlate

Keywords

Apparecchiature di produzione, fabbriche, REBORN, dispositivi modulari basati sulle conoscenze, VERSON