Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

ATOMICDFS — Risultato in breve

Project ID: 629088
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Spagna
Dominio: Ricerca di base, Industria, Tecnologie dell’informazione e della comunicazione

Sistemi di archiviazione dati distribuiti e ottimizzati per un’archiviazione dei dati più efficace

Giacché la quantità di informazioni aumenta costantemente, è fondamentale garantire che i dati memorizzati su base digitale resistano ai guasti dei dispositivi, e che siano prontamente disponibili, affidabili e coerenti. Un’iniziativa dell’UE ha cercato soluzioni innovative per un’archiviazione dati efficace.
Sistemi di archiviazione dati distribuiti e ottimizzati per un’archiviazione dei dati più efficace
Il progetto ATOMICDFS (Seeking efficient atomic implementations of distributed data storage), finanziato dall’UE, ha studiato l’esistenza di file di sistema distribuiti, fortemente coerenti, ed efficienti, in ambienti asincroni in cui i processi a rischio comunicano attraverso lo scambio di messaggi.

I partner del progetto hanno sviluppato algoritmi efficienti per gli oggetti di file atomici. In primo luogo, sono state identificate le attuali debolezze degli algoritmi di coerenza atomica per sostenere tali oggetti e sono state quindi mitigate tali carenze definendo una nuova proprietà per gli oggetti concomitanti, detta rivestibilità (dall’inglese coverability). Ciò specifica appunto l’albero evolutivo di un oggetto versionato (come gli oggetti di file), il che porta alla creazione di un unico percorso, dalla versione iniziale dell’oggetto, verso qualsiasi versione scritta di tale oggetto.

I ricercatori si sono quindi concentrati sul miglioramento dei costi di calcolo e di comunicazione in relazione ad algoritmi di oggetti di file atomici. In totale sono stati introdotti cinque nuovi algoritmi che riducono le esigenze di calcolo, preservando la coerenza. Per ridurre le esigenze di comunicazione, il team ATOMICDFS ha considerato tre diverse tecniche di frammentazione. La prima coinvolge una semplice divisione in blocchi, la seconda usa una divisione in blocchi utilizzando approcci di codifica per cancellazione (erasure coding), mentre la terza frammentazione utilizza i log delle operazioni.

Per concludere, i ricercatori hanno realizzato alcuni degli algoritmi proposti in ambienti di simulazione e di vita reale. Sei algoritmi sono stati sviluppati per la prima frammentazione e due per la terza tipologia. I risultati sperimentali hanno dimostrato che gli approcci proposti superato le soluzioni precedenti e hanno dimostrato la praticità dei sistemi di archiviazione coerenti. Il team di ricerca ha sviluppato anche un prototipo preliminare per file di sistema distribuito mediante registrazione delle transazioni. Il prototipo è basato su un’architettura di sistema distribuita sulle registrazioni, ed è stato anch’esso sviluppato nel corso del progetto.

I risultati del progetto ATOMICDFS hanno contribuito alla produzione di file di sistema pratici che forniscono garanzie di coerenza precise e dimostrabili. Infine, dei sistemi di archiviazione distribuiti, altamente affidabili, coerenti, collaborativi, funzionali e globali potrebbero presto diventare una realtà. Grazie al progetto, l’Europa è ora in prima linea nelle applicazioni di collaborazione e un passo avanti verso una futura piattaforma informatica globale.

Informazioni correlate

Keywords

Sistemi di archiviazione dati distribuiti, archiviazione dati, ATOMICDFS, attuazioni su scala atomica, file di sistema distribuiti