Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Nuovi farmaci anti-diabetici

Il diabete comporta complicazioni multi-sistema, provocando mortalità e morbosità di rilevanza significativa. Gli scienziati europei hanno identificato farmaci capaci di alleviare gli effetti collaterali relativi al sistema vascolare.
Nuovi farmaci anti-diabetici
Gli elevati livelli ematici di glucosio che si verificano nel caso del diabete causano una disfunzione dell’endotelio vascolare, il che porta a complicazioni micro e macrovascolari. La ragione principale dietro queste complicazioni è data dall’infiammazione e dallo stress ossidativo. Perciò l’approccio terapeutico contro le specie reattive dell’ossigeno (ROS) dovute alla vascolarizzazione nei pazienti con diabete, può contribuire ad alleviare tali complicazioni.

Gli scienziati del progetto H2S IN DIABETES (Preclinical efficacy testing of hydrogen sulfide donors against diabetic complications), finanziato dall’UE, hanno studiato l’utilità di composti farmacologicamente attivi come gli inibitori della produzione mitocondriale del superossido, all’interno delle cellule endoteliali microvascolari esposte a un livello di glucosio extracellulare elevato. È stato scoperto che il solfuro di idrogeno può ridurre la produzione di ROS mitocondriale indotta da iperglicemia, nelle cellule endoteliali, e prevenire la disfunzione vascolare diabetica dell’aorta. Tuttavia, il solfuro di idrogeno ha una breve emivita in vivo, ed è difficile testare il suo effetto protettivo contro le complicazioni diabetiche a lungo termine.

Dato che l’attuale metodo di donatori inorganici di solfuro di idrogeno non è appropriato per l’uso clinico, gli scienziati hanno creato nuovi farmaci a rilascio lento che mostrano un tasso di rilascio di solfuro di idrogeno costante, il quale dura più giorni. È stata incorporata anche una frazione caratterizzata da targeting mitocondriale per facilitare il rilascio specifico nei mitocondri, il principale sito di produzione di ROS.

Questi nuovi composti si sono rivelati efficaci contro la produzione mitocondriale di ROS a concentrazioni 1 000 volte inferiori rispetto al solfuro di sodio. In maniera importante, questi farmaci hanno normalizzato il potenziale della membrana mitocondriale, hanno migliorato la disfunzione metabolica ed esercitato un effetto positivo sulla bioenergetica cellulare delle cellule endoteliali iperglicemiche. Questi miglioramenti sono stati associati a un aumento dell’attività relativa al complesso respiratorio e suggeriscono che l’integrazione del solfuro di idrogeno è legata al trasporto degli elettroni nella catena respiratoria.

Nel complesso, il meccanismo di azione del solfuro di idrogeno rispetto al ROS mitocondriale sottolinea la sua applicabilità per affrontare le complicazioni diabetiche negli esseri umani. Gli studi tossicologici effettuati dal consorzio hanno confermato il rilascio regolato di solfuro di idrogeno e la tollerabilità dei farmaci, convalidando il loro utilizzo futuro come farmaci per il diabete.

Informazioni correlate

Keywords

Farmaco, diabete, specie reattive dell’ossigeno, H2S IN DIABETES, solfuro di idrogeno