Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

H2020

TraMOOC — Risultato in breve

Project ID: 644333
Finanziato nell'ambito di: H2020-EU.2.1.1.4.
Paese: Germania
Dominio: Economia digitale

Rendere i MOOC più ampiamente disponibili

Ricercatori con il progetto TRAMOOC, finanziato dall’UE, hanno creato un servizio di traduzione automatica di alta qualità, specificamente adattato al settore dei MOOC.
Rendere i MOOC più ampiamente disponibili
La popolarità dei corsi online aperti e di massa (MOOC, Massive Οpen Online Courses) continua a crescere. In effetti, sono approssimativamente 200 le università in giro per il mondo a offrire oltre 1 200 MOOC. Questi corsi sono impartiti da più di 1 300 docenti e seguiti da circa 10 milioni di utenti. Nonostante questa popolarità, la diffusione dei MOOC è notevolmente limitata dalla barriera linguistica, dato che la maggior parte di essi si tiene in inglese.

Anche se il bisogno di tradurre il contenuto dei MOOC è stato riconosciuto dalla maggioranza dei fornitori di corsi, le soluzioni finora fornite sono state frammentarie, basate su risorse umane e applicate off-line. Il progetto TRAMOOC, finanziato dall’UE, ha affrontato questo ostacolo sviluppando una piattaforma di traduzione automatica (MT, machine translation) di alta qualità che si rivolge a vari tipi di contenuto educativo MOOC, inclusi compiti, test, presentazioni, sottotitoli di lezioni e dibattiti sui forum.

Il risultato è il primo servizio di traduzione gratuito e libero che utilizza modelli di traduzione automatica neurale (NMT, Neural Machine Translation) per contenuti educativi. Il sistema di TRAMOOC fornisce traduzioni accurate e coerenti di questi contenuti dall’inglese verso 11 lingue europee e di paesi aderenti al BRIC (BG, CS, DE, EL, HR, IT, NL, PL, PT, RU, ZH), che si sono dimostrate difficili da tradurre in precedenti soluzioni di MT.

«Anche se i servizi di traduzione automatica esistenti tendono ad avere una portata generica, quando essi vengono adattati a un settore specifico, come ad esempio i MOOC, si possono ottenere notevoli miglioramenti nelle prestazioni della MT per quel settore», afferma la dottoressa Valia Kordoni, coordinatrice del progetto. «Il progetto TRAMOOC fa esattamente questo, e fornisce un servizio di traduzione automatica di alta qualità specificamente adattato al settore dei MOOC.»

Un sistema multifunzionale libero da licenza

La piattaforma TRAMOOC, libera da licenza, utilizza un’architettura di traduzione neurale all’avanguardia e innovative tecniche di adattamento al dominio. Questa combinazione di tecnologie aumenta enormemente la scorrevolezza e la precisione del risultato della traduzione. Essa offre notevoli miglioramenti rispetto ai convenzionali sistemi di traduzione automatica statistici basati su frasi (PBSMT). TRAMOOC può tradurre un’ampia gamma di formati di file, inclusi HTML, sottotitoli e documenti Microsoft Office impiegando modalità di traduzione sia sincrone che asincrone. Esso è anche in grado di supportare formati di file quali HTML, sottotitoli e documenti Microsoft Office, e di restituire il materiale tradotto nello stesso formato di file nel quale era stato ricevuto in origine. «Per di più, dato che il sistema è libero da licenza, qualsiasi soluzione MT per qualsiasi lingua può essere facilmente integrata nella piattaforma», aggiunge la dottoressa Kordoni.

Oltre alla piattaforma TRAMOOC, i ricercatori del progetto hanno presentato anche un innovativo schema traduzione-valutazione che migliora gli strumenti e le risorse linguistici esistenti. «Questa funzione consente ai ricercatori di testare gli strumenti avanzati e le soluzioni che sono stati creati nel corso del progetto, con appropriati modelli di licenza, in aggiunta a pacchetti software per lo sviluppo di sistemi all’avanguardia per la traduzione di testi didattici», spiega la dottoressa Kordoni. «Tutti assieme, i processi di formazione del modello di traduzione, i processi di caricamento automatico delle risorse e le metodologie di estrazione di testi formano una libreria di algoritmi che si dimostrerà preziosissima per la comunità scientifica.»

Porte che si aprono

Il risultato chiave del progetto è che esso consente ad ancora più utenti di accedere ai MOOC. «Per molti cittadini europei e per molte persone in tutto il mondo, TRAMOOC ha aperto la porta a contenuti didattici multimediali in precedenza non disponibili a causa di limitazioni linguistiche», conclude la dottoressa Kordoni. «Tutti possono adesso sfruttare i MOOC per accrescere la propria istruzione, migliorare le proprie capacità e incrementare la propria occupabilità.»

Informazioni correlate

Keywords

TRAMOOC, MOOC, traduzioni automatiche, Unione europea, UE