Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

H2020

RGH2 OSOD system — Risultato in breve

Project ID: 774512
Paese: Austria
Dominio: Energia

Nuova tecnologia di produzione di idrogeno pulito

A causa dell’inquinamento atmosferico, sono necessarie una riduzione delle emissioni nocive di gas serra e una transizione dai combustibili fossili verso forme di energia ecocompatibili e rinnovabili.
Nuova tecnologia di produzione di idrogeno pulito
L’idrogeno ha il potenziale per essere un vettore energetico pulito e sostenibile per la nostra società, in quanto le celle a combustibile che lo utilizzano forniscono un meccanismo efficiente e pulito per la conversione dell’energia. Tuttavia, l’idrogeno viene attualmente prodotto all’interno di grandi impianti centralizzati che impiegano combustibili fossili, per cui non può essere considerato una fonte di energia pulita.

Gli impianti su larga scala presentano, inoltre, una scarsa scalabilità verso il basso per sistemi decentralizzati, con una conseguente necessità di trasportare l’idrogeno con camion o mediante condutture per lunghe distanze. Questi approcci richiedono grandi quantità di energia o ingenti investimenti finanziari, il che comporta costi elevati di produzione dell’idrogeno e compromette il suo uso diffuso quale fonte di energia pulita.

Per affrontare questo problema, il progetto finanziato dall’UE RGH2 OSOD system ha proposto di sviluppare un generatore di idrogeno compatto in sede e su richiesta (on-site on-demand, OSOD) basato su una tecnologia di processo in un’unica fase all’avanguardia. «Il nostro obiettivo è rendere l’idrogeno una delle principali fonti di energia pulita all’interno dell’Europa attraverso l’introduzione di una nuova tecnologia di produzione e stoccaggio dell’idrogeno», spiega Uwe Strohmeyer, coordinatore del progetto.

Nuova tecnologia per la produzione di idrogeno pulito

RGH2 OSOD system combina in una sola unità un generatore di idrogeno e un dispositivo di stoccaggio, consentendo la fornitura locale dell’idrogeno. Il dispositivo utilizza idrocarburi quali il biogas, la biomassa o il gas naturale, che vengono riscaldati e miscelati con vapore al fine di generare idrogeno di purezza estremamente elevata, senza la necessità di ulteriori processi di purificazione.

L’idrogeno viene stoccato in modo sicuro sotto forma di materiale non gassoso e, su richiesta, viene impiegato come combustibile nelle stazioni di rifornimento di idrogeno o utilizzato per produrre calore ed energia. Caratteristiche importanti di OSOD system sono la sua scalabilità e configurabilità, che gli permettono di soddisfare qualsiasi requisito (da bassi volumi a unità di grandi dimensioni) per adattarsi a esigenze specifiche e lo rendono idoneo per processi industriali e per l’alimentazione dei veicoli elettrici a celle a combustibile.

Un’ulteriore importante funzionalità è rappresentata dal fatto che il sistema entra in modalità stand-by quando la domanda è bassa, con la possibilità di riprendere la produzione quando richiesto. Inoltre, OSOD elimina la costosa e rischiosa necessità di trasportare l’idrogeno dagli impianti di produzione centralizzata ai consumatori.

Il futuro della tecnologia

«La nostra priorità è implementare dei sistemi che non generino inquinamento atmosferico e che producano zero emissioni o molte meno emissioni, per un mondo migliore», afferma Strohmeyer. Successivamente al piano commerciale e al consolidamento nel mercato, i ricercatori sono pronti a costruire l’impianto prototipo di OSOD system. Parallelamente, continueranno a ottimizzare i parametri operativi e a incrementare l’utilizzo di materie prime rinnovabili, valutando al contempo le prestazioni e l’efficienza del sistema.

Un’infrastruttura energetica sostenibile basata sull’idrogeno rinnovabile è pienamente supportata da una rete di comunicazione con potenziali clienti, fornitori e partner per la ricerca. Si prevede che il successo dell’introduzione delle celle a combustibile in applicazioni fisse e mobili stimolerà il mercato delle fonti di energia pulita, quale l’idrogeno. «Siamo certi che sia già presente una concreta opportunità commerciale per OSOD system in diversi settori industriali», riconosce Strohmeyer. E, cosa più importante, contribuirà alla diminuzione dell’influenza di origine antropica sui cambiamenti climatici e alla neutralizzazione degli effetti del riscaldamento globale causato dall’uomo.

Keywords

RGH2 OSOD system, idrogeno, energia, combustibile fossile, biogas