Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

H2020

EKKO — Risultato in breve

Project ID: 781043
Paese: Islanda
Dominio: Risorse acquatiche, Tecnologie industriali, Alimenti e Risorse naturali

Porte per reti a strascico ecocompatibili e innovative

Le tradizionali porte per reti a strascico sono pesanti, inefficienti, danneggiano il fondo marino e producono una grande impronta di carbonio. Gli innovatori hanno creato nuove porte per reti a strascico più leggere, ispirate alla forma di un aeroplano.
Porte per reti a strascico ecocompatibili e innovative
Le porte per reti a strascico sono grandi strutture in acciaio che tengono aperte le reti durante la pesca a strascico; sono tradizionalmente pesanti e poco pratiche da trasportare sulle barche. Le imbarcazioni di grandi dimensioni di solito trasportano diverse porte a strascico per diversi tipi di pesca, il che aumenta il tempo di fermo necessario per cambiare le porte tra i diversi tipi di pesca.

Le pesanti porte per reti a strascico tradizionali sono inoltre scomode da cambiare in quanto devono essere portate a terra o cambiate sul ponte in condizioni di mare pericolose. Le reti tradizionali della pesca a strascico danneggiano sensibilmente il fondale marino e ciò ha esercitato una certa pressione sui pescherecci da traino affinché modificassero le proprie pratiche di pesca.

Con l’iniziativa EKKO, finanziata dall’UE, il coordinatore del progetto Smári Jósafatsson si è proposto di creare porte per reti a strascico particolari che riducano il consumo di carburante con una forma unica e materiali più leggeri. Jósafatsson e il resto del gruppo EKKO si erano proposti di rivoluzionare le porte delle reti a strascico, riducendo l’impronta di carbonio di questa modalità di pesca.

Il gruppo ha creato le porte per reti a strascico EKKO che si adattano ai diversi tipi di pesca a strascico, riducendo in tal modo i tempi di fermo tra le procedure. Hanno ridotto al minimo il peso della porta a strascico per la pesca in acque semi-profonde utilizzando alluminio e acciaio in porte più grandi, creando un prodotto multifunzionale, efficace in termini di consumi ed ecocompatibile.

«Il capitano di un’imbarcazione che utilizza porte per reti a strascico EKKO potrebbe voler aumentare o diminuire il peso delle porte», afferma Jósafatsson, «ed è facile farlo quando ai blocchi della rete a strascico sono collegate le porte EKKO».

Jósafatsson spiega che il peso delle porte per reti a strascico EKKO può essere modificato aggiungendo o rimuovendo catene di seconda mano all’interno dei compartimenti. Il nuovo design presenta così tante innovazioni che il gruppo di ricerca ha richiesto quattro diversi brevetti internazionali. Le innovazioni sono le porte a strascico con profilo alare, un nuovo collegamento per le porte a strascico, pesi per porte a strascico cave e una trappola acqua/aria incorporata.

Il gruppo EKKO ha condotto un’analisi di mercato e le reazioni degli utenti finali dimostrano che le loro porte per reti a strascico innovative avrebbero un impatto significativo sul settore. Jósafatsson sostiene che devono affrettarsi a condurre più test prima di iniziare a commercializzare il prodotto il prossimo anno.

Jósafatsson e la sua squadra si sono imbattuti in alcuni problemi di finanziamento durante il progetto, che è stato perciò rallentato notevolmente. Tuttavia, hanno recentemente attratto tre investitori che li ha aiutati a tornare in linea con i propri piani.

Il gruppo di ricerca ha usato l’analisi di mercato allo scopo di identificare nuovi partner per sviluppare ulteriormente il già innovativo design e quindi testarlo attraverso test in vasca navale e studi di pesca. EKKO ha sviluppato un piano aziendale dettagliato che include l’analisi dei ricavi e dei costi, un piano di commercializzazione e una valutazione del rischio.

«Alla fine del finanziamento del progetto, il nostro passo successivo è stato quello di richiedere una sovvenzione H2020 PH2», osserva Jósafatsson.

Il gruppo sta ora testando due coppie di porte e desidera che i prodotti siano ottimizzati al momento dell’ingresso nel mercato. È in corso un lavoro attivo con una società di ingegneria per condurre studi di fluidodinamica computazionale e ulteriori test in vasca navale prima di portare il prodotto sul mercato.

«Inizieremo la commercializzazione nel nostro mercato interno in Islanda, per poi entrare in mercati più vicini quali Groenlandia, Isole Faroe, Norvegia, Svezia e Danimarca», spiega Jósafatsson. «In seguito, guarderemo verso gli altri paesi dell’Europa occidentale e la costa orientale del Canada e degli Stati Uniti, per poi muoverci in tutto il mondo».

I membri del gruppo EKKO sono già apparsi su numerose riviste nazionali per il loro design innovativo e la consapevolezza ambientale. Già immaginano di diventare i più grandi e rivoluzionari fornitori di porte per reti a strascico nel mondo entro 10 anni.

Informazioni correlate

Keywords

EKKO, porte per reti a strascico, pesca, pesca a strascico, fondale marino, impronta di carbonio