Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

H2020

OBSERVE — Risultato in breve

Project ID: 665136
Finanziato nell'ambito di: H2020-EU.1.2.1.
Paese: Germania
Dominio: Società

Tecnologie da tenere d’occhio

Le tecnologie future ed emergenti (TEF) potrebbero arrivare a trasformare le società europee. L’UE ha bisogno di sapere quali sono i settori più probabili in modo da poter investire in essi e supportarli in modo adeguato. Un team dell’UE ha compilato una lista con 171 di queste aree, estratte tra le fonti tradizionali e non tradizionali di innovazione.
Tecnologie da tenere d’occhio
Le TEF sono quelle tecnologie che presumibilmente avranno un forte impatto sull’economia e sulla società dell’Europa. Le TEF implicano una ricerca multidisciplinare a rischio elevato e a lungo termine che getta le fondamenta sulle tecnologie di prossima generazione. Di conseguenza, l’individuazione e lo sviluppo di queste tecnologie rappresentano delle priorità per gli organismi dell’UE associati.

Il progetto OBSERVE, finanziato dall’UE, è stato lanciato per identificare opportunità di ricerca relative alle TEF. Il lavoro ha comportato una consultazione della letteratura in materia e l’offerta di suggerimenti, sotto forma di dialogo, a soggetti interessati ed esperti.

I partner del progetto hanno esaminato il potenziale relativo alle TEF osservando un’ampia gamma di fenomeni emergenti. Anche se la maggior parte dei ricercatori tiene d’occhio gli sviluppi, secondo la coordinatrice del progetto OBSERVE, la dottoressa Philine Warnke, quasi tutti sono di parte e favoriscono il proprio settore. Gli studi sull’innovazione suggeriscono invece che raramente le scoperte fondamentali emergono linearmente dalla ricerca di base; la novità emerge da una combinazione di numerose fonti. Di conseguenza, il progetto ha esaminato numerose frontiere del pensiero.

«All’interno di OBSERVE abbiamo incluso fonti provenienti da arte, fantascienza e scienze sociali che non sono solitamente considerate come fonti per nuove prospettive scientifiche e tecnologiche,» spiega la dottoressa Warnke. «Il nostro ragionamento è stato che le cose nuove solitamente emergono da un’interazione di cambiamenti sociali e tecnologici, e ha quindi senso osservare l’intero spettro di sviluppi.»

Temi emergenti

OBSERVE ha pubblicato una relazione che descrive in dettaglio 171 voci che devono essere considerate come potenziali temi emergenti, riunite in 44 gruppi. In ordine decrescente, i cinque gruppi più grandi erano: società delle macchine, realtà miste (vr+), comprensione e influenze sul comportamento umano, potenziamento umano e piattaforme distribuite di collaborazione.

I ricercatori del progetto hanno anche presentato le informazioni come un mazzo composto da 171 carte. Le carte contengono informazioni di base su ciascun tema, e sono state progettate per stimolare conversazioni strategiche durante una serie di workshop.

Partendo dai 171 temi in un processo graduale di interazioni online e faccia a faccia con esperti, il team ha generato una serie di 35 «punti caldi del cambiamento» che coprono una gamma variegata di aspetti tra cui ad esempio Gestione dei batteri, Sistemi di rilevamento multisegnale, Età solare e Sistemi di protezione della privacy. La relazione completa è disponibile a questo indirizzo.

La tecnologia deve ancora imparare molto dagli esseri umani

Lo studio è andato avanti esattamente come era stato programmato. Il team inizialmente aveva pianificato di usare una combinazione più o meno uguale di ricerche semi-automatizzate e manuali. Tuttavia, durante il processo di ricerca è diventato chiaro che non sarebbero stati in grado di usare i metodi automatizzati tanto ampiamente quanto avevano previsto.

«Avevamo totalmente sottovalutato la sfida di un approccio di selezione completamente aperto,» dice la dottoressa Warnke. «In particolare, l’analisi automatizzata delle pubblicazioni provenienti dalla banca dati Web of Science non ha prodotto risultati molto rilevanti.» Il team ha fatto quindi un affidamento maggiore sulla ricerca umana di quanto non avesse pianificato.

Durante la sua fase finale, il progetto ha perfezionato la metodologia radar TEF impiegata durante la ricerca. La relazione è disponibile all'indirizzo scaricabile. I ricercatori del progetto ritengono che questo metodo sia molto promettente. Esso è applicabile ad aziende e ad altri soggetti che intendono effettuare studi simili. I dettagli del metodo sono disponibili anche nella homepage del progetto.

Grazie al progetto OBSERVE, l’UE può prendere la cartella di temi evidenziati e concentrare le risorse sul loro sviluppo prioritario. Portare avanti questo lavoro promuoverà anche la capacità dell’UE di dedicarsi a future attività di previsione TEF. In entrambi i modi, la ricerca aiuta a migliorare la competitività e il benessere dell’Europa.

Keywords

OBSERVE, tecnologie, scienza, società, innovazione, tecnologie emergenti