Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

H2020

VegaAlga — Risultato in breve

Project ID: 673023
Finanziato nell'ambito di: H2020-EU.2.3.1.
H2020-EU.3.2.
Paese: Ungheria
Dominio: Industria, Agricoltura e foreste

Il fertilizzante a base di alghe fa diventare verde la coltivazione di ortaggi

Vi è una crescente domanda di verdure «verdi», ma gli agricoltori sono riluttanti a passare a queste pratiche generatrici di reddito. I ricercatori hanno reso più semplice per gli agricoltori far sì che i loro prodotti siano etichettati come verdi attraverso una tecnologia sostenibile e di facile adozione.
Il fertilizzante a base di alghe fa diventare verde la coltivazione di ortaggi
Le normative e le esigenze dei consumatori hanno ampliato il mercato dei prodotti alimentari etichettati come verdi. Tuttavia, gli strumenti tecnologici a prezzi accessibili per produrre ortaggi in modo sostenibile non sono prontamente reperibili. Come se non bastasse, i fornitori europei di ortaggi non hanno né la conoscenza né la volontà di cambiare i loro metodi di coltivazione.

L’iniziativa VegaAlga (Sustainable agricultural eco-system: business and technological solution for eco-conscious vegetable cultivation using on-site produced algae fertilizer), finanziata dall’UE, si è prefissata di creare un ecosistema agricolo sostenibile usando fertilizzante a base di microalghe. Il gruppo di ricerca VegaAlga ha collaborato con il Vegetable Trading Center, leader del mercato regionale nella produzione di ortaggi, e con Multisense, una start-up a forte intensità tecnologica, per creare il nuovo ecosistema.

Il capo del progetto, Zoltán Basa, afferma che il processo di innovazione è stato suddiviso in due parti importanti. La prima era volta a migliorare e finalizzare un sistema di produzione di alghe in modo che queste ultime possano essere coltivate in modo sicuro. La seconda parte prevedeva di riuscire a dimostrare che il trattamento delle alghe sul terreno funziona. «Nella prima parte, abbiamo selezionato il sistema di produzione a vasca aperta ed è stato sicuramente il fattore più cruciale», spiega il professor Basa.

Il gruppo ha testato due vasche di dimensioni diverse, 12m3 e 25m3, e ha installato tutte le vasche in una serra per controllare i parametri fisici in modo migliore. Ha poi sviluppato e utilizzato una speciale ruota a pale per un ciclo di produzione continuo e per prevenire la sedimentazione.

I ricercatori hanno poi sviluppato il sistema VegaAlga, in cui hanno fatto crescere le alghe nelle vasche comunicanti con condizioni ottimali per massimizzare il tasso di crescita. Il gruppo ha creato il proprio sistema di controllo che ha impiegato per monitorare lo stato di ogni vasca, chiamato «Pond Master». Il sistema è stato utilizzato per monitorare parametri come pH, conduttività elettrica, ossigeno disciolto e potenziale di riduzione dell'ossidazione.

Tuttavia, il progetto non è stato privo di sfide, come spiega il professor Basa. «Il gruppo ha affrontato problemi relativi a dimensioni e materiale delle vasche, che ha dovuto correggere per evitare infezioni che avrebbero ostacolato la produzione». Inizialmente è stato difficile trovare partner con cui lavorare; Basa ha rilevato che le PMI lavorano raramente con partner innovativi al di fuori della loro zona di comfort.

VegaAlga ha sviluppato un fertilizzante a base di microalghe accolto positivamente dagli agricoltori che hanno testato il prodotto. Gli agricoltori hanno compilato un questionario in cui la maggioranza (15 su 17 agricoltori) ha dichiarato che i fertilizzanti a base di alghe erano più efficaci dei prodotti inorganici sul mercato.

Il nuovo prodotto ha generato un notevole interesse: i consumatori e i professionisti del settore hanno tempestato di domande il partner commerciale.

È stato creato un piano di sviluppo clienti al fine di commercializzare la tecnologia per produrre le microalghe in modo sostenibile, economicamente vantaggioso ed ecologico. Il gruppo ha inoltre sviluppato un sistema di produzione di fertilizzanti a base di microalghe di dimensioni inferiori, per consentire agli agricoltori di produrre il fertilizzante sulla propria terra in modo economicamente vantaggioso ed ecocompatibile. Ciò consentirebbe agli agricoltori di etichettare i propri prodotti come «verdi» e sostenibili, il che si traduce in un notevole incremento delle entrate.

Guardando al futuro, Basa afferma che il team VegaAlga cercherà distributori del prodotto, dato che hanno già iniziato a creare una squadra di vendita. Il progetto ha già ordini non limitati al solo campo dell’agricoltura e prevede di concentrarsi anche su altre potenziali opportunità di business.

Il sistema di vasche aperte VegaAlga è stato selezionato dalla Budapest Savage Works Ltd. per supportare l'innovazione dell'azienda dal 2018. «All’inizio vogliamo assolutamente guadagnare esperienza dal supporto e dalla manutenzione provenienti dalle vasche in loco installate in Ungheria, Austria e Romania», afferma Basa. «Successivamente, ci espanderemo anche in altri mercati».

Keywords

VegaAlga, sostenibile, fertilizzante a base di microalghe, agricoltura, innovazione, Pond Master