Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

H2020

TEVINS — Risultato in breve

Project ID: 775049
Paese: Spagna
Dominio: Alimenti e Risorse naturali, Cambiamento climatico e Ambiente, Economia digitale

Gestione specifica degli alberi da frutto

Le applicazioni chimiche ai vigneti attualmente si basano sulla superficie del terreno. Una nuova tecnologia che tiene conto delle dimensioni del fogliame farà risparmiare sui prodotti chimici e ridurrà l’impatto sull’ambiente.
Gestione specifica degli alberi da frutto
Le attuali pratiche agricole fanno sì che le macchine a spruzzo ad aria assistita si basino su una miscela continua ma casuale di aria e sostanze chimiche. Le dimensioni dell’albero e le condizioni ambientali non vengono prese in considerazione, il che porta a sprechi e, quel che è peggio, a un’applicazione eccessiva di sostanze chimiche pericolose.

Il progetto finanziato dall’UE TEVINS ha raccolto la sfida dello sviluppo di tecnologie a tasso variabile che prendono decisioni intelligenti sulla quantità di sostanze chimiche e sulla portata del flusso d’aria applicate in tempo reale. Un sistema di rilevamento fogliare determina la dose in base alla densità, al volume e alla spaziatura delle foglie. «Dato che tradizionalmente tali decisioni vengono prese a livello del singolo campo, anziché a livello della singola pianta, il miglioramento dell’efficienza è lampante», sottolinea il coordinatore del progetto, Ferran Iturbe Recasens.

I Big Data soddisfano le esigenze individuali

Le nuove tecnologie TEVINS sono accompagnate dall’analisi dei Big Data sullo stato del frutteto e dell’ambiente che trasformerà le applicazioni chimiche in un’attività di facile utilizzo e adeguata alle esigenze. Il risultato principale sarà un aumento dei prodotti commerciabili di alta qualità destinati al consumo umano.

Una piattaforma di interoperabilità basata su cloud con analisi del sensore di Big Data e funzionalità di modellazione del raccolto 3D simula lo stato del frutteto e fornisce feedback al sistema di supporto decisionale integrato nel computer di controllo e nell’interfaccia utente. «Grazie alla generazione di mappe di prescrizione variabili, ciò è utile non solo per le operazioni di irrorazione, ma anche per altre operazioni sui frutteti quali la potatura e il diradamento delle colture. In definitiva, TEVINS è progettato per mettere gli strumenti analitici basati sui dati dove dovrebbero essere, cioè nelle mani degli agricoltori», spiega Iturbe.

È prevista l’integrazione nelle aziende agricole di altre apparecchiature intelligenti esistenti, come sensori di acqua/umidità. «Se correttamente attuato, il risultato sarà una produzione sostenibile con record di dati tracciabili dal campo alla catena alimentare.»

Lo scontro con diverse difficoltà

Le difficoltà tecnologiche affrontate erano correlate agli algoritmi necessari per sviluppare un sistema di irrorazione a tasso variabile per un intervallo di portata altamente dinamico. Calcolati dal sistema di supporto decisionale in tempo reale, si basano sul sistema di visione della macchina per la misurazione degli indici di vegetazione.

La dimostrazione dell’efficienza economica della spruzzatura di precisione in orticoltura e la promozione dell’impiego di nuove tecnologie per i piccoli agricoltori è un compito complesso. La risposta è avviare una strategia di vendita basata su vendite dirette ai clienti esistenti e su una rete di distribuzione già sviluppata. Teyme Tecnología Agrícola SL, l’azienda coordinatrice, distribuisce già macchinari per i vigneti.

I canali di vendita basati su Internet come Twitter verranno usati per comunicare le caratteristiche e i vantaggi del prodotto a nuovi clienti e influencer sul mercato. Il prodotto è rivolto anche a produttori e associazioni di categoria che testimonieranno i vantaggi dell’uso dello spruzzatore di precisione.

Sviluppo del mercato e impatto

Dopo aver completato con successo il progetto TEVINS e aver raggiunto tutti gli obiettivi, l’intenzione dell’azienda è di avviare il trasferimento di tecnologia con lo sviluppo di altre linee, come uliveti e mandorleti superintensivi.

L’adattamento della tecnologia dovrebbe essere abbastanza semplice, viste le somiglianze delle colture in termini di copertura e rilevamento del fogliame. «Per questo motivo, pensiamo che i nuovi sistemi saranno pronti nel terzo anno del piano di commercializzazione dello spruzzatore per vigneti e frutteti TEVINS, ossia nel 2021, dopo lo svolgimento di test e convalide fondamentali», afferma Recasens riassumendo la proiezione finanziaria e le aspettative per il nuovo prodotto.

La nuova tecnologia dello spruzzatore non solo riduce i costi e protegge l’ambiente, ma il sistema TEVINS aiuterà anche gli agricoltori ad adottare la condizionalità nel contesto della politica agricola comune. Sviluppato in linea con le norme su ambiente, sicurezza alimentare, salute degli animali e delle piante e benessere degli animali che gli agricoltori devono rispettare, aiuterà i coltivatori a richiedere con successo sovvenzioni UE.

Informazioni correlate

Keywords

TEVINS, sostanze chimiche, frutteto, ambiente, spray