Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

H2020

RETINA — Risultato in breve

Project ID: 699370
Finanziato nell'ambito di: H2020-EU.3.4.7.1
Paese: Italia
Dominio: Ricerca di base, Trasporti e Mobilità, Economia digitale

La realtà aumentata migliora il controllo del traffico aereo

Grazie a una ricerca finanziata dall’UE, sarà presto più facile visualizzare il traffico aeroportuale dalla torre di controllo, persino in condizioni atmosferiche avverse. Utilizzando strumenti della realtà aumentata, RETINA modernizzerà la gestione del traffico aereo d’Europa per viaggi aerei più sicuri, intelligenti e tranquilli.
La realtà aumentata migliora il controllo del traffico aereo
Il crescente interesse verso le tecnologie della visione sintetica e della realtà aumentata ha portato vari analisti a valutare positivamente l’adozione di nuovi strumenti abilitanti che consentono a piloti e controllori di volo di operare senza soluzione di continuità in condizioni meteorologiche difficili.

Finanziato dall’UE, il progetto RETINA ha esaminato il potenziale e l’applicabilità di strumenti di visione sintetica e di tecniche di visualizzazione della realtà virtuale/aumentata per fornire servizi di controllo del traffico aereo. «Basato sulla tecnologia sviluppata dal progetto SESAR, RETINA mirava a potenziare le capacità visive e la consapevolezza situazionale dei controllori del traffico aereo nelle torri di controllo, consentendo loro di gestire meglio il traffico in particolare in caso di cattivo tempo», fa notare la prof.ssa Sara Bagassi.

Tenere d’occhio, ma con un occhio aumentato, il controllo del traffico aereo

La gestione del traffico aereo è molto importante affinché ogni volo si svolga senza problemi. I controllori del traffico aereo monitorano decolli, atterraggi e traffico a terra, mentre guardano anche le piste di decollo e quelle di rullaggio, assicurandosi che velivoli non attraversino piste attive o intralcino veicoli terrestri. Con condizioni meteorologiche avverse, la loro consapevolezza situazionale visiva può essere compromessa, portando a una riduzione del rendimento.

La nuova soluzione robusta di RETINA migliora le capacità visive e la consapevolezza situazionale dei controllori del traffico aereo nelle torri di controllo, consentendo loro di gestire meglio il traffico. Per raggiungere questo obiettivo si avvale delle tecnologie della visione sintetica e della realtà aumentata, sotto forma di visualizzatori trasparenti fissati alla testa e sovrapposti all’effettiva vista «fuori dalla finestra». «L’utilizzo di sistemi di visione sintetica nella torre di controllo degli aeroporti renderà possibile mantenere la capacità dell’aeroporto persino con condizioni meteorologiche avverse. Questo dovrebbe migliorare la capacità complessiva del sistema del traffico aereo e, indirettamente, alleviare il traffico sugli aeroporti vicini», spiega la prof.ssa Bagassi.

Con RETINA, dovrebbe essere anche possibile superare l’applicazione delle procedure messe in campo in caso di scarsa visibilità. «Le soluzioni proposte da RETINA offrono ai controllori del traffico aereo la possibilità di avere una vista sovrapposta del traffico dell’aeroporto, incluse informazioni quali velocità e direzione del vento, struttura dell’aeroporto e stato delle piste, persino durante le procedure applicate in caso di scarsa visibilità», fa notare la prof.ssa Bagassi.

La campagna di convalida prevista per il progetto è stata completata nel Laboratorio di realtà virtuale e simulazione all’Università di Bologna. Lo spazio di prova ha replicato l’ambiente all’aeroporto di Bologna, un tipico aeroporto regionale dove le condizioni di scarsa visibilità (tipicamente nebbia) sono frequenti. I partner di RETINA hanno testato una serie di occhiali, in particolare il visualizzatore fissato sulla testa HoloLens di Microsoft. I controllori del traffico aereo potrebbero vedere simboli tridimensionali della realtà aumentata sovrapposti alla vista fuori dalla finestra.

Il progetto ha convalidato il concetto attraverso simulazioni in tempo reale con interazione umana. La vista è stata fornita in un ambiente virtuale riconfigurabile, capace di simulare qualsiasi tipo di condizioni meteorologiche e di visibilità in qualunque aeroporto. «Gli esiti della convalida confermano che il concetto di RETINA, oltre alla tecnologia che lo supporta, sono fattibili e possono portare notevoli benefici al controllo del traffico aereo e alle operazioni aeroportuali. Sono previste ulteriori analisi, modellazioni e simulazioni per portare la tecnologia più vicina allo sviluppo industriale», afferma la prof.ssa Bagassi.

La tecnologia abilitante di RETINA per capacità e sicurezza aumentate nel controllo del traffico aereo e della gestione dello spazio aereo ha ottenuto il primo premio al 18° Jane’s ATC Awards annuale, durante una cerimonia che si è tenuta durante il World ATM Congress a Madrid.

Il progetto di ricerca è tra quelli finanziati dall’impresa comune SESAR, l’organizzazione pubblico-privato incaricata di modernizzare il sistema di gestione del traffico aereo (ATM, air traffic management) d’Europa e di rendere possibili viaggi aerei più sicuri, intelligenti e tranquilli.

Keywords

RETINA, realtà aumentata, visione sintetica, controllo del traffico aereo, controllori del traffico aereo, scarsa visibilità, condizioni meteorologiche avverse, visualizzatore HoloLens fissato sulla testa