Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Tecnologie innovative per un’industria lattiero-casearia sostenibile

L’industria lattiero-casearia comprende circa il 13 % del settore alimentare e delle bevande in Europa ed è uno dei maggiori consumatori di energia e acqua. Pertanto, un’iniziativa finanziata dall’UE ha esplorato i benefici economici e ambientali dell’attuazione di tecnologie innovative e sistemi di gestione idrica.
Tecnologie innovative per un’industria lattiero-casearia sostenibile
Il progetto ENREMILK ha studiato come ridurre il consumo di acqua e di energia nell’intera filiera del settore lattiero-caseario. I membri del consorzio hanno ottenuto risparmi significativi e quantificabili su scala dimostrativa pilota e industriale attraverso due casi di studio. Questi ultimi si basavano su linee di trasformazione del latte scremato in polvere e della mozzarella legate a sistemi innovativi di recupero dei sottoprodotti e di trattamento e riciclaggio delle acque reflue in loco.

I ricercatori hanno utilizzato una combinazione di simulazioni basate su modelli e prove fisiche per convalidare un risparmio del 30 % per l’acqua e del 20 % per l’energia rispetto al consumo di riferimento delle attività lattiero-casearie esistenti. «Abbiamo ottimizzato le tecnologie innovative applicate nelle unità principali del settore lattiero-caseario per fornire risparmi significativi, garantendo al tempo stesso qualità e sicurezza alimentare», afferma la coordinatrice del progetto, la dott.ssa Ana Lucia Vasquez-Caicedo.

L’iniziativa comprendeva strumenti decisionali per sviluppare ulteriormente e attuare le tecnologie nonché per testarne la fattibilità tecnica ed economica. «L’aspetto innovativo di questo progetto si basa sulla valutazione dell’introduzione di nuove tecnologie in un sistema esistente in base agli impatti economici, ambientali e sociali, che sono interconnessi e valutati durante l’intero processo», spiega la dottoressa.

Nuove tecnologie applicate

I ricercatori hanno utilizzato un «scatola degli attrezzi tecnologica» che prevede una tecnologia del cambio di pressione per la pastorizzazione, una tecnologia di estrusione per la texturizzazione della mozzarella, una tecnologia a microonde per i concentrati di preriscaldamento e il vapore surriscaldato e tecnologie a ciclo chiuso per l’essiccazione a spruzzo del latte scremato in polvere. La produzione di polvere di quark acido da latte acido cagliato utilizzando la tecnologia a microonde per il preriscaldamento prima dell’essiccazione a spruzzo ha comportato un notevole risparmio di acqua ed energia. Tuttavia, «ENREMILK ha dimostrato che nella maggior parte dei casi un modello misto può ottenere i risparmi desiderati e che la chiave è valutare scenari che combinino tecnologie diverse», afferma la dott.ssa Vasquez-Caicedo.

L’analisi del ciclo di vita, che valuta gli impatti ambientali dell’intero processo di produzione, ha rivelato l’importanza di visualizzare e quantificare l’impatto dell’introduzione di nuove tecnologie in un impianto di trattamento del latte. Secondo la dottoressa, «tali analisi aiutano a determinare in che misura l’uso di energia influisce sugli impatti correlati come l’acidificazione, l’eutrofizzazione e la formazione di particolato e identificano le compensazioni tra le categorie di impatto ambientale».

Più veloce, migliore e più economico

«Ciò che rende ENREMILK unico è la riduzione misurabile del consumo di acqua ed energia attraverso l’integrazione di nuove tecnologie», afferma la dott.ssa Vasquez-Caicedo. Altri vantaggi per l’industria lattiero-casearia includono riduzione del tempo, prodotti di migliore qualità e variabilità del prodotto. «Il progetto presenta l’integrazione totale non solo delle tecnologie innovative, ma anche dell’accettazione del consumatore, del mercato, della società e dell’ambiente, attraverso una valutazione socio-economica, finanziaria e ambientale integrale», conclude la dottoressa.

ENREMILK sostiene le PMI e l’industria lattiero-casearia attraverso la riduzione del consumo di energia e di acqua e l’integrazione di nuove tecnologie per il miglioramento dei processi produttivi e una maggiore sostenibilità. Ciò contribuirà a rendere l’industria lattiero-casearia europea più competitiva sul mercato globale, sostenendo al contempo le comunità locali con più posti di lavoro e il conseguimento di nuove competenze.

Keywords

ENREMILK, prodotti lattiero-caseari, acqua, energia, industria, trattamento delle acque reflue, riciclaggio, cambio di pressione, vapore surriscaldato, quark acido