Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

H2020

SUNINBOX — Risultato in breve

Project ID: 738842
Paese: Spagna
Dominio: Energia, Cambiamento climatico e Ambiente

Un sistema energetico solare portatile alimenta lo sviluppo rurale

L’energia fotovoltaica è una fonte di energia pulita, rinnovabile ed economica che può aiutare a ridurre il consumo di combustibili fossili e mitigare il riscaldamento globale. Essa fornisce energia generata fuori rete a comunità remote senza elettricità o nell’ambito di un sistema di generazione di energia ibrida.
Un sistema energetico solare portatile alimenta lo sviluppo rurale
La maggior parte delle persone senza accesso all’elettricità vive in regioni con condizioni solari molto buone o eccellenti, ma deve pagare una quota sproporzionata del proprio reddito per l’energia. In Europa, le regioni rurali, montane e remote danno un contributo significativo all’economia. Queste regioni richiedono un sistema conveniente a basse emissioni di carbonio per supportare reti intelligenti in grado di ridurre il divario di sviluppo tra loro e le aree urbane.

Il progetto SUNINBOX, nell'ambito di Orizzonte 2020, ha affrontato queste sfide e ha sviluppato un generatore fotovoltaico autonomo, facile da installare, in cui tutte le apparecchiature sono configurate in fabbrica e pronte per essere utilizzate come sistema «plug and play» portatile. «Tutti i componenti necessari per la produzione di elettricità, quali i sistemi elettronici, le batterie e l’inseguitore solare possono essere imballati in un container standard da 20 piedi per una facile trasportabilità», afferma Sergio Hernández Bazan, il coordinatore del progetto.

Seguire il sole

Attualmente SUNINBOX possiede una potenza inverter fino a 90 kilovolt-ampere (kVA) per cambiare la corrente continua, CC, ossia l’energia proveniente dal sistema di batterie al litio ferro-fosfato, in corrente alternata di rete convenzionale, CA, per il funzionamento di luci elettriche, dispositivi elettrici e così via. «La configurazione mista consente una gestione ottimale della risorsa solare, sia per il consumo diretto sia per lo stoccaggio», spiega Hernández Bazan.

I partner del progetto hanno utilizzato un inseguitore solare telescopico altamente innovativo per orientare i pannelli solari verso il sole. Secondo Hernández Bazan, «un sistema di geolocalizzazione consente all’inseguitore di posizionare e dispiegare l’intero campo fotovoltaico in modo semi-automatico in base alla sua posizione. Ciò richiede meno di 10 minuti e il sistema è pronto per l’uso in meno di 30 minuti».

Un’alternativa più economica e più pulita

I ricercatori hanno sviluppato SUNINBOX con due tipi di mercati in mente. Il primo comprende le aree rurali dell’Europa meridionale con alti livelli di radiazione solare e un gran numero di aziende agricole che utilizzano l’irrigazione. «Per quanto riguarda l’irrigazione, l’energia rappresenta circa il 40 % del costo totale dell’acqua, quindi l’uso di acqua e i costi energetici non possono essere considerati indipendentemente. SUNINBOX rappresenta quindi un’alternativa realistica per aumentare l’efficienza dell’uso dell’energia per l’irrigazione», afferma Hernández Bazan.

Il secondo mercato del dispositivo sono le reti energetiche intelligenti remote e i progetti di elettrificazione rurale in Africa e America Latina. Qui il sistema portatile di SUNINBOX può fornire energia per supportare lo sviluppo locale in aree dove la radiazione solare è molto alta, ma l’accessibilità alla rete elettrica locale è difficile. Ad oggi, l’energia in tali aree si ottiene utilizzando generatori diesel, ma ora SUNINBOX può ridurre il costo dell’energia senza la produzione di anidride carbonica. «In Africa, il costo dell’energia con il nostro sistema è di 0,3 EUR/kWh rispetto a oltre 0,5 EUR/kWh utilizzando generatori diesel», sottolinea Hernández Bazan.

Più applicazioni

Il sistema SUNINBOX garantisce una fornitura continua di energia elettrica insieme a bassi costi operativi e di manutenzione tramite un sistema fotovoltaico portatile ad alta efficienza. Il sistema è il 35-45 % più efficiente dei suoi concorrenti grazie all’inseguitore solare, che riduce il periodo di recupero dell’investimento.

Hernández Bazan conclude: «È l’opzione migliore per i progetti delle ONG, che richiedono attrezzature affidabili e convenienti per campi profughi, aree colpite da disastri naturali o chiunque abbia difficoltà ad accedere a una rete elettrica e/o desideri ridurre la propria impronta di carbonio». Inoltre, SUNINBOX apporterà benefici alle aziende di installazione, nonché a quelle che si dedicano al settore fotovoltaico più in generale.

Keywords

SUNINBOX, energia, fotovoltaico, elettricità, sviluppo, inseguitore solare