Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

H2020

3D Tune-In — Risultato in breve

Project ID: 644051
Finanziato nell'ambito di: H2020-EU.2.1.1.4.
Paese: Regno Unito
Dominio: Salute, Società, Economia digitale

I portatori di apparecchi acustici imparano attraverso videogiochi

La perdita dell’udito è comune tra la popolazione di anziani in Europa, ma il corretto utilizzo degli apparecchi acustici digitali avanzati può rivelarsi difficile per alcuni utenti. Un’iniziativa finanziata dall’UE ha lavorato con il settore dei videogiochi per offrire nuove soluzioni.
I portatori di apparecchi acustici imparano attraverso videogiochi
I moderni apparecchi acustici annoverano molte funzioni utili per migliorare e personalizzare l’udito degli utenti, quali la riduzione del rumore di fondo, il miglioramento di suoni specifici o l’adattamento a determinati ambienti. Sfortunatamente, queste funzioni possono essere difficili da comprendere e quindi molti utenti utilizzano il proprio apparecchio acustico digitale come se fosse analogico.

Il progetto 3D Tune-In di Orizzonte 2020 ha affrontato questa sfida riunendo le parti interessate del settore dei videogiochi, del mondo accademico, dei produttori di apparecchi acustici e degli utenti finali per produrre giochi digitali sulla perdita dell’udito e utilizzando le tecnologie per apparecchi acustici.

Attraverso un processo di progettazione partecipata, l’iniziativa ha consentito agli utenti finali di esplorare, recensire e personalizzare apparecchi acustici per diversi scenari. «Consentiva anche a persone senza problemi di udito di comprendere meglio in quale modo la perdita dell’udito può influenzare le attività quotidiane e come un apparecchio acustico è in grado di migliorare una tale situazione», afferma il coordinatore del progetto, il dott. Lorenzo Picinali.

Un’esperienza immersiva

I partner del progetto hanno collaborato con le PMI di videogiochi per esplorare nuove applicazioni non ricreative riguardanti la perdita dell’udito e la tecnologia per apparecchi acustici, con il supporto della comunità scientifica. Hanno inoltre aiutato i fornitori di apparecchi acustici a valutare e dimostrare le diverse funzionalità dei loro prodotti e a migliorare i loro servizi.

I ricercatori hanno sviluppato il toolkit 3D Tune-In C++, una libreria che fornisce simulazioni audio 3D per altoparlanti e cuffie con un alto livello di realismo e immersività. Questo kit consente agli utenti di simulare apparecchi acustici all’interno dell’ambiente virtuale, nonché diverse tipologie e livelli di perdita dell’udito. Un’interfaccia app di test di facile impiego consente l’uso del Toolkit da parte di portatori di apparecchi acustici, audiologi e qualsiasi altra parte interessata senza dover ricorrere a complessi codici e impostazioni.

Gli utenti possono anche simulare la propria perdita uditiva specifica e dimostrare ad amici e familiari quanto sia complicato comprendere il parlato in presenza di altri rumori, come accade ad esempio a tavola. «L’app di test del Toolkit può essere scaricata e utilizzata gratuitamente direttamente dal sito web del progetto, mentre il codice open source è accessibile dal nostro account GitHub », spiega il dott. Picinali.

Più applicazioni

I partner del progetto hanno inoltre creato cinque applicazioni rivolte a diversi gruppi delle comunità di ipoudenti e non udenti. «Musiclarity» è un’app basata sul web che supporta le persone con problemi di udito e i portatori di apparecchi acustici nell’ascolto della musica. «Dartanan» è un’app mobile per bambini che li aiuta a conoscere le funzionalità dei loro apparecchi acustici mediante un gioco divertente e coinvolgente.

L’app «Play & Tune» è progettata specificamente per i portatori di apparecchi acustici adulti, guidandoli attraverso le diverse funzionalità dell’apparecchio acustico utilizzando un’interfaccia semplice e accattivante. Darius Adventure è un’app mobile per bambini senza problemi uditivi che li educa a vivere con un problema uditivo, simulando la presenza di una perdita dell’udito e impegnando il bambino a provare diversi apparecchi acustici e strategie di comunicazione per migliorare il proprio udito.

AudGamPRO è un’applicazione desktop basata sull’altoparlante per replicare le condizioni acustiche di scenari della vita reale che consente agli audiologi di verificare che gli apparecchi acustici siano stati montati correttamente. «Utilizzando il Toolkit, è possibile simulare ambienti di ascolto complessi, quali una stazione ferroviaria o un ristorante rumoroso, e dimostrare come un apparecchio acustico sia in grado di migliorare la situazione senza dover montare un vero dispositivo, ma semplicemente utilizzando quello nostro virtuale», commenta il dott. Picinali.

3D Tune-In sarà quindi utile ai portatori di apparecchi acustici, alle persone con problemi di udito, agli audiologi e anche al pubblico in generale. «Agevolando lo sfruttamento di successo delle funzionalità esistenti, trascurate o ignorate dei dispositivi acustici e ottimizzandone il potenziale, miglioreremo notevolmente la qualità della vita delle persone e le loro interazioni con gli altri e il loro ambiente circostante», conclude il dott. Picinali.

Keywords

3D Tune-In, apparecchio acustico, app, videogioco, digitale