Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

H2020

ORPHEUS — Risultato in breve

Project ID: 687645
Finanziato nell'ambito di: H2020-EU.2.1.1.
Paese: Germania
Dominio: Economia digitale

Il futuro delle trasmissioni audio

Una nuova tecnologia per la produzione audio migliora l’esperienza d’uso dei contenuti mandati in onda.
Il futuro delle trasmissioni audio
I file audio digitali per la radiodiffusione sono solitamente creati in modo da essere adatti a particolari combinazioni di tipo e posizione degli altoparlanti. Le prestazioni potrebbero risentirne se le condizioni di riproduzione non corrispondono alla combinazione prevista. Ciò nonostante, i prodotti audio attuali consentono una personalizzazione molto limitata per quanto riguarda l’adattamento alle apparecchiature o alle preferenze personali.

Il progetto ORPHEUS, finanziato dall’UE, ha cambiato questa situazione. «Il nostro consorzio, che include importanti emittenti europee», spiega il capo progetto, il dott. Andreas Silzle, «ha creato una serie di strumenti nuovi che copre l’intero processo di registrazione, produzione e riproduzione dell’audio a oggetti (OBA, object-based audio)».

Per l’utilizzatore, l’audio OBA si traduce nel non dover più lavorare con file unici inalterabili. I prodotti audio contengono invece oggetti sonori separati, in aggiunta a metadati che descrivono gli oggetti e i loro rapporti. Un dispositivo di riproduzione usa le informazioni per riprodurre in modo ottimale il suono in base alle proprie capacità, condizioni ambientali e preferenze dell’utente.

Nuove caratteristiche audio

Due delle principali differenze per gli utenti sono l’interattività e la personalizzazione. Per esempio, si possono inserire delle trascrizioni complete scritte all’interno di programmi parlati; in caso di tracce audio lunghe, gli utenti sono in grado di scorrere il contenuto e passare direttamente alle sezioni di loro interesse. Gli utenti possono anche scegliere tra varie lingue.

Un ulteriore beneficio è l’accessibilità. Gli utenti possono, per esempio, rendere selettivamente il volume del parlato più forte e più distinto rispetto al rumore di sottofondo.

L’immersività è un’altra caratteristica importante dell’OBA. Gli utenti possono accendere o spegnere un biauricolare che rende il suono della musica registrata tridimensionale come un’esibizione dal vivo.

«La qualità del suono 3D dipende dalla registrazione», afferma il dott. Silzle. «Abbiamo utilizzato una disposizione ad albero dei microfoni, di fatto una griglia di 20 microfoni distanziati a differenti altezze e posizioni rispetto ai musicisti, oltre a microfoni separati per ciascun solista». Ogni traccia viene convertita in un oggetto sonoro controllabile. Un ascoltatore può potenzialmente isolare uno strumento, o un cantante, da un gruppo di altri elementi.

Contenuto sperimentale

Durante due fasi pilota, la squadra di ricerca ha dimostrato l’efficacia degli strumenti del progetto. Cinque emittenti partner di ORPHEUS hanno usato gli strumenti per produrre radiodrammi sperimentali destinati a migliorare l’esperienza degli ascoltatori. Per esempio, gli ascoltatori possono esplorare la storia dalle prospettive di vari personaggi.

Il contenuto è stato codificato in formato MPEG-H, che può essere trasmesso alla radio o in streaming. Qualsiasi computer o dispositivo compatibile con il formato MPEG può riprodurre tutte le caratteristiche OBA integrate. La squadra di ORPHEUS ha inoltre sviluppato un’applicazione iOS idonea, che è stata convalidata da esperti e utenti finali.

In conseguenza della programmazione di prova e delle dimostrazioni ai professionisti dell’industria alle fiere campionarie, il progetto ha aiutato a cambiare i punti di vista tradizionali riguardanti la produzione audio. Tutte le emittenti e i fornitori di contenuti in streaming sono potenziali utenti di OBA; inoltre, molte emittenti pianificano attivamente di iniziare a usare gli strumenti di ORPHEUS per produrre trasmissioni con contenuti interattivi.

La squadra ha inoltre prodotto delle linee guida tecniche per l’implementazione, che includono architettura di riferimento e codice sorgente per un renderizzatore per la produzione OBA.

Grazie al progetto ORPHEUS, si è ottenuta l’unione di tutti i componenti tecnici necessari per una commercializzazione diffusa dell’audio OBA. Tra pochi anni, potrebbe diventare di routine l’interazione con i materiali audio nello stile interattivo reso possibile da OBA.

Keywords

ORPHEUS, audio, trasmissione, suono, oggetto sonoro, interattività, audio digitale, audio a oggetti