Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

H2020

BigData4ATM — Risultato in breve

Project ID: 699260
Finanziato nell'ambito di: H2020-EU.3.4.7.1
Paese: Spagna
Dominio: Trasporti e Mobilità, Economia digitale

Dati relativi al comportamento per la gestione aeroportuale

Gli spostamenti verso, da e attraverso gli aeroporti rappresentano un componente enorme del tempo totale di viaggio, eppure finora nessuno li aveva quantificati.
Dati relativi al comportamento per la gestione aeroportuale
L’UE ha imposto che entro il 2050, gli spostamenti aerei europei debbano raggiungere dei tempi di viaggio da porta a porta inferiori alle quattro ore. Per raggiungere questo obiettivo sarà necessaria l’integrazione di tutti i segmenti del trasporto.

Una carenza di informazioni fondamentali rende tuttavia difficile un cambiamento efficace. Il comportamento dei passeggeri – inclusi gli spostamenti all’interno degli aeroporti, e il viaggio verso o da – ha un effetto sui voli, mentre le decisioni relative alla gestione del traffico aereo hanno un effetto sui passeggeri. Le ripercussioni specifiche in entrambe le direzioni sono relativamente sconosciute

e la raccolta delle informazioni necessarie è difficile. Fare un sondaggio tra i passeggeri è sia poco pratico che non obiettivo. Per di più, le fonti di dati pubbliche sono spesso aggregate troppo grossolanamente. Perdura quindi la carenza di informazioni, e le decisioni relative alla gestione sono prese alla cieca senza comprendere gli effetti sui passeggeri.

Megadati

Il progetto BigData4ATM, finanziato dall’UE, ha affrontato questo problema. «Il nostro studio ha usato fonti di dati geolocalizzate, in combinazione con informazioni più tradizionali, per descrivere i movimenti dei passeggeri e altri comportamenti», spiega Pedro García, scienziato dei dati per Nommon Solutions and Technologies. Le nuove fonti includevano dati provenienti da telefoni cellulari, carte di credito e Google Maps. Tutte le informazioni personali sono state rese completamente anonime e mescolate in conformità con le linee guida etiche. Lo scopo finale era quello di determinare se tali informazioni fossero in grado di guidare le decisioni relative a gestione del traffico aereo e infrastruttura dei trasporti pubblica.

Il progetto ha prodotto una serie di metodologie di ricerca che utilizzano le nuove fonti di dati per documentare i bacini di utenza degli aeroporti. I ricercatori hanno convalidato le tecniche con dati convenzionali e hanno dimostrato il concetto del progetto. Le nuove fonti di dati forniscono quindi dati continui di qualità e risoluzione sufficienti, ma a una frazione del costo dei metodi convenzionali.

Comportamento dei passeggeri

Il primo di quattro casi di studio si è occupato dei tempi totali di viaggio, inclusa un’analisi dettagliata di ogni tratta. Queste informazioni si dimostreranno utili nella valutazione dell’integrazione dei segmenti dello spostamento. «Abbiamo scoperto che le attuali reti del trasporto aereo sono ben lontane dal raggiungimento dell’obiettivo UE delle quattro ore», dice García.

Un secondo caso di studio ha usato le informazioni relative alle carte di credito per valutare l’impatto delle interruzioni nel traffico aereo sulle spese e i tempi di viaggio dei passeggeri, nell’area dell’aeroporto di Madrid durante il mese di maggio del 2011. Le interruzioni causavano schemi di spesa identificabili, come ad esempio alloggi o mezzi di trasporto alternativi. L’indagine ha inoltre determinato che i ritardi connessi a scioperi prolungano i tempi di viaggio, in particolare nelle tratte del viaggio attraverso l’aeroporto.

Il terzo caso di studio ha esaminato la concorrenza fra trasporto aereo e treni ad alta velocità. Lo studio ha concluso che i tempi di accesso e uscita relativi agli aeroporti e alle stazioni ferroviarie sono fattori importanti in questo confronto.

Infine, il team ha usato dati relativi ai telefoni cellulari per studiare la concorrenza tra i vari aeroporti nell’area della Grande Londra. Lo studio ha previsto i probabili cambiamenti che si verificheranno in seguito al proposto collegamento ferroviario ad alta velocità tra Londra e Birmingham, che si prevede porti l’aeroporto di Birmingham nel bacino di utenza di Londra e tolga quindi una quota di mercato agli aeroporti minori.

«I metodi che abbiamo sviluppato possiedono un enorme potenziale per la programmazione e la gestione dei sistemi di trasporto», afferma García, «incluse le operazioni aeroportuali e la fornitura di nuovi servizi di mobilità per accesso/uscita dall’aeroporto». L’intero settore dei trasporti – inclusi operatori, autorità pubbliche e società di consulenza – rappresenta dei potenziali clienti.

I nuovi metodi del progetto consentono lo studio diretto delle questioni che hanno un impatto sul trasporto aereo. Le informazioni aiuteranno l’intero sistema a svilupparsi al fine di soddisfare le esigenze dei passeggeri.

Keywords

BigData4ATM, ATM, gestione traffico aereo, geolocalizzate, passeggero, comportamento, ripercussioni