Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

H2020

FLOBOT — Risultato in breve

Project ID: 645376
Finanziato nell'ambito di: H2020-EU.2.1.1.5.
Paese: Cipro
Dominio: Tecnologie industriali

Addio a secchio e straccio: a pulire i pavimenti ci penseranno i robot

Pensate ai pavimenti degli spazi pubblici sui quali avete camminato oggi: aeroporti, supermercati, stazioni, ristoranti e via dicendo. La superficie da pulire ogni giorno è sterminata. Si tratta di un’operazione ripetitiva, che richiede tempo e spesso costringe gli addetti a lavorare fuori dagli orari di punta. Allora perché non la lasciamo fare ai robot?
Addio a secchio e straccio: a pulire i pavimenti ci penseranno i robot
Attualmente nessun robot è in grado di soddisfare i requisiti di utenti professionali e imprese di pulizie. Il lavaggio dei pavimenti è impegnativo sotto diversi aspetti: l’operazione deve essere autonoma, le superfici devono essere coperte con precisione, è necessario garantire la sicurezza di persone e beni, il robot deve essere gestito dal personale addetto alle pulizie ed è necessario che funzioni su richiesta durante gli orari di apertura. Occorre inoltre tenere conto di altri ostacoli, come la presenza di più robot che operano contemporaneamente o le problematiche legate alla programmazione.

Un progetto supportato dall'UE chiamato FLOBOT ha sviluppato un robot capace di superare tutte queste barriere e l'ha testato all'interno di supermercati, aeroporti ed edifici pubblici.

Il dott. Panayiotis Philimis, CEO di CyRIC - Cyprus Research & Innovation Center Ltd, e coordinatore del progetto FLOBOT, spiega perché le opzioni attualmente presenti sul mercato non soddisfano le esigenze degli utenti: «Sono troppo costose e la loro velocità operativa e automazione e autonomia reali sono limitate».

FLOBOT offre di più. Il dott. Philimis afferma che, mentre gli altri robot pulitori si concentrano di più sull'aspetto robotico che sulla pulizia, il consorzio di FLOBOT comprende un importante produttore di lavasciuga per pavimenti, il quale può garantire prestazioni di pulizia del robot di altissimo livello.

«Il team comprende anche esperti di robotica e il loro lavoro ha consentito di automatizzare completamente il funzionamento di FLOBOT, incluse funzioni mai proposte prima per un macchinario simile, come una docking station per riempire il serbatoio d’acqua, svuotare e pulire le acque reflue e ricaricare la batteria». Il loro sistema presenta funzionalità di sicurezza innovative, come ad esempio un sistema che informa le persone della presenza e delle intenzioni del robot.

Ma a rendere davvero orgoglioso il dott. Philimis è il fatto che, secondo le stime, FLOBOT avrà un prezzo inferiore rispetto ai prodotti concorrenti.

Un periodo di collaudo

Durante il progetto hanno avuto luogo numerosi collaudi, in ambienti controllati e del mondo reale. Il primo test è stato eseguito a Verona, città sede del produttore di lavasciuga per pavimenti (FIMAP). Il robot ha svolto varie missioni autonome in una stanza vuota e prove più avanzate nel magazzino di FIMAP durante l’orario di lavoro.

«C’erano persone e macchinari in movimento e FLOBOT doveva funzionare in modo efficiente e sicuro», chiarisce il dott. Philimis. Dopodiché, hanno avuto luogo le dimostrazioni nel mondo reale e le convalide pilota in quattro siti diversi.

Il primo gruppo di collaudi è stato organizzato nell’ipermercato Carrefour, uno dei partner del progetto, a Carugate, vicino a Milano. «Abbiamo testato con successo il robot durante l’orario di lavoro e raccolto riscontri e dati per apportare ulteriori migliorie. Poi, circa un mese dopo, abbiamo ripetuto il collaudo nella stessa sede, con i moduli aggiornati».

Come ultima fase della convalida e dell’analisi di qualificazione, hanno organizzato delle settimane di collaudo, durante l’orario di lavoro, nell’aeroporto di Lione Saint Exupéry, presso un magazzino nelle vicinanze e in un ospedale. «Tutte le prove pilota hanno avuto esito positivo e ci hanno permesso di convalidare FLOBOT in vari scenari e condizioni, raccogliendo dati per ulteriori miglioramenti», afferma il dott. Philimis.

«Reinvestendo il tempo dei dipendenti in attività più importanti, è possibile aumentare la soddisfazione dei clienti e la qualità dei servizi, permettendo alle persone di occuparsi di mansioni più interessanti», conclude.

Keywords

FLOBOT, pulitore, robot, pavimento, sicurezza