Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

ERC

UNITRAN — Risultato in breve

Project ID: 312906
Finanziato nell'ambito di: FP7-IDEAS-ERC
Paese: Danimarca
Dominio: Società

Le conoscenze sulla trasmissione intergenerazionale e il modo in cui possono incrementare la mobilità sociale

Mentre è risaputo che i risultati socioeconomici sono correlati a livello intergenerazionale, i meccanismi attraverso cui ciò avviene sono ancora poco conosciuti. Il progetto UNITRAN, finanziato dall’UE, ha adottato un’ottica interdisciplinare per aggiornare le teorie esistenti e le prove empiriche.
Le conoscenze sulla trasmissione intergenerazionale e il modo in cui possono incrementare la mobilità sociale
Le trasmissioni intergenerazionali concernono le modalità in cui i genitori trasmettono doti e risorse, quali salute, capacità e preferenze, ai propri figli. Per fare in modo che le politiche volte a ridurre le disuguaglianze abbiano successo, è necessario acquisire una maggiore comprensione del modo in cui avvengono le trasmissioni sfavorevoli, come gli scarsi risultati scolastici, affinché sia possibile interrompere i cicli negativi.

Il progetto UNITRAN si è prefisso di sviluppare e applicare modelli ottimizzati per approfondire il processo delle trasmissioni intergenerazionali, le sue cause e le relative conseguenze. Per raggiungere questo obiettivo, il team ha combinato conoscenze di teoria e pratica economica e di sociologia.

Il progetto ha scoperto che, nonostante i punti ciechi di ciascuna disciplina, la combinazione dei loro approcci consentiva effettivamente di produrre informazioni uniche. L’utilizzo congiunto di dati longitudinali e metodi econometrici all’avanguardia per analizzare aspetti quali doti culturali, aspettative educative, il ruolo della famiglia estesa e il processo decisionale per quanto riguarda l’istruzione ha portato a conoscenze di grande rilevanza per i responsabili delle politiche incaricati di incrementare la mobilità sociale.

Tale genitore, tale figlio

Secondo la ricerca più accreditata, le due principali modalità di trasmissione intergenerazionale si verificano mediante patrimonio genetico e ambiente condiviso.

«Questi meccanismi contribuiscono a spiegare le ragioni per cui i figli tendono ad assomigliare ai propri genitori con regolarità empirica per quanto concerne risultati socioeconomici quali istruzione, reddito e salute», chiarisce il prof. Mads Meier Jæger, coordinatore del progetto. Ad esempio, è stato dimostrato che i fattori relativi alla condizione familiare condivisi dai fratelli nelle popolazioni oggetto di studio rappresentano quasi la metà di tutte le differenze osservabili in materia di successo scolastico».

La squadra ha iniziato a sviluppare nuovi concetti e teorie, grazie ai quali ha proposto una gamma di ipotesi da verificare. Una di queste, per esempio, era che i figli raggiungono migliori risultati scolastici nel caso in cui i genitori garantiscono loro ambienti di apprendimento domestici ricchi di risorse, mentre ottengono risultati peggiori quando hanno più fratelli. Il team, avvalendosi di metodi statistici all’avanguardia, ha successivamente verificato le ipotesi empiricamente impiegando dati su vasta scala provenienti da diversi paesi. Una scoperta interessante è stata che gli sforzi compiuti dai genitori per far leggere di più i propri figli hanno comportato due vantaggi: i figli leggevano di più durante la propria infanzia e conseguivano un rendimento scolastico migliore rispetto ai loro coetanei che leggevano di meno.

Consentire a tutti di sfruttare appieno il proprio potenziale

Comprendere il modo in cui la condizione familiare incide sui risultati socioeconomici dei figli è importante per elaborare politiche sociali e familiari che cerchino di offrire ai bambini pari opportunità. Come riassume il prof. Jæger: «Ad esempio, i nostri risultati potrebbero essere utilizzati per progettare interventi precoci e programmi sanitari in grado di compensare la mancanza di risorse economiche, culturali e sociali all’interno di famiglie vulnerabili».

Un risultato chiave di UNITRAN è stato enfatizzare che, sebbene sia noto che la condizione familiare è molto rilevante per i risultati socioeconomici dei bambini, gli aspetti specifici che importano di più non sono ancora ben compresi.

Per svelarli il team cercherà, in un nuovo progetto, di individuare con esattezza i fattori che costituiscono un «buon» ambiente di apprendimento. In altre parole, proverà a rivelare quali aspetti delle routine, dell’impiego del tempo, dei contributi da parte dei genitori e dei sistemi di sostegno sociale siano particolarmente favorevoli per la crescita intellettuale, sociale ed emotiva dei rispettivi figli.

In un altro progetto i ricercatori raccoglieranno nuovi dati su gemelli monozigotici e dizigotici al fine di studiare il modo in cui gli aspetti genetici e ambientali della condizione familiare modellano le risorse e le preferenze culturali dei bambini, che a loro volta influenzano i loro risultati socioeconomici.

Keywords

UNITRAN, intergenerazionale, trasmissione, parità, opportunità, genitori, figli, patrimonio, condizione familiare, risultati socioeconomici, doti culturali, aspettative educative