Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

MED-COLOUR-TECH — Risultato in breve

Project ID: 15406
Finanziato nell'ambito di: FP6-INCO
Paese: Grecia

Rilancio dell'arte perduta di tinture e pigmenti naturali

Sono in corso tentativi per rilanciare l'arte perduta della creazione di tinture con ingredienti forniti da Madre Natura. In questo modo viene riportata in vita anche parte dell'identità culturale collettiva del Mediterraneo.
Rilancio dell'arte perduta di tinture e pigmenti naturali
Gli artisti antichi non potevano andare nel negozio di articoli artistici quando finivano i colori. Dovevano seguire ricette meticolose usando materiali ottenuti dal mondo naturale. Tra questi vi erano foglie e radici di piante e insetti.

Da tempo quest'arte è stata dimenticata, ma si sta cercando di riportarla alla luce. Nel mondo moderno, che dà sempre più valore a pratiche ecologiche di consumo delle risorse, è in aumento la domanda di coloranti naturali. Questo è uno dei motivi per i quali il progetto Med-colour-tech (Investigation, revival and optimisation of traditional Mediterranean colouring technology for the conservation of the cultural heritage) è stato finanziato dall'UE.

I partecipanti al progetto Med-colour-tech hanno utilizzato tecniche analitiche avanzate per identificare e caratterizzare i coloranti e gli inchiostri naturali sugli artefatti antichi dalla regione del Mediterraneo. I documenti storici di diverse civiltà sono stati esaminati per trovare ricette per i pigmenti organici naturali. Queste informazioni sono poi state inserite in un database pubblicato su internet per promuovere la condivisione di queste conoscenze.

L'equipe multidisciplinare di Med-colour-tech non si è fermata con la teoria, ma ha ricreato diversi coloranti. Durante il progetto le ricette antiche sono state tradotte in termici fisicochimici per una replica e un'ottimizzazione precise usando tecniche scientifiche moderne. Questi protocolli sono stati messi anche a disposizione sul sito web del progetto e avranno un grande valore per le organizzazioni che si occupano del restauro di artefatti antichi.

Informazioni correlate