Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

WAVESHIFT — Risultato in breve

Project ID: 16927
Finanziato nell'ambito di: FP6-SME

Rendere i sistemi di allarme a sensori più affidabili

La falsa attivazione di allarmi antifurto è fornita con costi elevati per i servizi di prevenzione della criminalità e per gli stessi proprietari. Al fine di ridurre tali costi, un progetto finanziato dall'Unione europea è volto a migliorare le prestazioni dei rilevatori di movimento in tali ambienti attraverso l'esecuzione di prove sul prototipo.
Rendere i sistemi di allarme a sensori più affidabili
Il fiorente mercato degli allarmi multisensore comporta un'urgente necessità di rivelatori di movimento a microonde ad alte prestazioni, più affidabili e a basso costo. I sensori e i sistemi di sicurezza con frequenze a corto raggio per essere resi più sensibili devono essere armonizzati e intensificati da 10 a 24 GHz. Tali soluzioni, tuttavia, sono oggigiorno troppo grandi e costose per essere impiegate in simili applicazioni.

Il progetto Waveshift ("The development of a novel integrated super high frequency (SHF) non contact detector for mobility detection and speed measurement") ha cercato di giungere ad una soluzione che offra un'unità di rilevazione di microonde universali in grado di soddisfare le esigenze di armonizzazione delle frequenze. In questo modo, Waveshift farebbe scendere anche il numero di falsi allarmi che fanno perdere inutilmente del tempo ai servizi di risposta agli allarmi e causano problemi alle vittime di reati.

I partner del progetto hanno dapprima lavorato per determinare i parametri desiderati per l'unità di rilevamento del movimento e della direzione del movimento a corto raggio. Con l'obiettivo di giungere alla caratterizzazione completa di un rivelatore commercialmente valido, hanno esplorato dei modi per ottimizzare la precisione del rilevamento in contesti diversi. Sono state progettate e realizzate antenne a microstriscia ed è stato progettato e testato un prototipo di meccanismo di commutazione dei fasci.

Le attività del progetto hanno inoltre condotto allo sviluppo di un array di antenne riconfigurabili, che durante le prove ha portato a risultati positivi, giudicati convenienti per l'utilizzo nell'applicazione. L'altro lavoro si è concentrato sulla ricerca di un alloggiamento del prototipo termicamente ottimizzato tra le varie tecniche di fabbricazione correlate.

Una volta completato il lavoro su tutti gli elementi indipendenti del rivelatore, i membri del team si sono concentrati sull'integrazione e sulla sperimentazione, procedendo alla validazione di prototipi di vari moduli di sensori di movimento e di direzione. I rivelatori di movimento e direzione completi per applicazioni di sicurezza e apriporta automatici sono stati in seguito installati e sottoposti a procedure di prova del prototipo.

I progressi e l'innovazione nella progettazione e nella realizzazione di sensori hanno il potenziale di incrementare un mercato dedicato a proteggere i cittadini europei, nonché di guidare la competitività delle piccole imprese del continente.

Informazioni correlate