Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Un biosensore per la scoperta degli agenti patogeni nella carne

Con un'iniziativa dell'Unione Europea è stato sviluppato un sistema semplice e rapido per il rilevamento degli agenti patogeni comuni nell'industria delle carni.
Un biosensore per la scoperta degli agenti patogeni nella carne
Gli agenti patogeni negli alimenti trattati rappresentano una seria minaccia alla salute, e i metodi analitici disponibili sono lenti, costosi, lunghi e richiedono strutture specialistiche e personale altamente qualificato. Per tale motivo, occorre sviluppare un metodo conveniente, rapido e sensibile per il rilevamento degli agenti patogeni comuni, specialmente per l'industria delle carni.

Con il progetto Bugcheck ("A rapid hand-held analyser for control of microorganisms in the complete meat supply chain"), finanziato dall'UE, è stato sviluppato un biosensore per la scoperta degli agenti patogeni più comuni, ad esempio il Campylobacter, la Salmonella l'Escherichia Coli. In primo luogo, il consorzio ha effettuato un sondaggio in tutta Europa per accertarsi che la tecnologia sviluppata corrisponda alle esigenze del mercato.

I risultati del sondaggio hanno sottolineato la necessità dell'efficacia e della rapidità della tecnologia. Un biosensore costituisce un approccio promettente alla scoperta degli agenti patogeni, in quanto consente test di controllo rapidi e sensibili sul piano dell'elaborazione e garantisce che i prodotti alimentari contaminati non raggiungano il mercato.

Il sistema Bugcheck è costituito da microelettrodi integrati che tramite anticorpi specifici degli agenti patogeni legano microrganismi nel campione d'esame; questa procedura induce una modifica alla superficie del sensore, che causa cambiamenti elettrochimici e fisici che alla fine consentono la misurazione di un segnale, la cui intensità è proporzionale ai livelli di agenti patogeni rilevati nel campione. Dopo l'ottimizzazione dal punto di vista tecnico e biologico, il sistema Bugcheck ha esibito un elevato limite di rilevamento, a seconda della matrice di campioni.

Complessivamente, il valore commerciale stimato del sistema Bugcheck è basso, ma determinati elementi, tra cui la procedura di immobilizzazione degli anticorpi, i componenti del biosensore e il metodo di misurazione del segnale, sono stati sfruttati da alcune piccole imprese del consorzio.

Informazioni correlate