Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

TOP EXPERT — Risultato in breve

Project ID: 31471
Finanziato nell'ambito di: FP6-SUSTDEV
Paese: Italia

Verso motori diesel più puliti

Scienziati europei hanno progettato un rivoluzionario sistema di scarico dopo il trattamento che è in grado di ridurre le emissioni di ossido di azoto di fino all'85%.
Verso motori diesel più puliti
Le emissioni dei motori diesel, in particolare gli ossidi di azoto (NOx), sono ancora un'enorme fonte di preoccupazione per l'ambiente. Sono un importante precursore sia dell'ozono che della pioggia acida. Colpiscono il sistema respiratorio e quindi costituiscono anche una grave minaccia per la salute.

Gli ingeneri chimici e i chimici, esperti in emissioni di gas di scarico, hanno collaborato nell'ambito del progetto Top expert ("Tailored on-board activated agents production for exhaust aftertreatment performance enhancement"), finanziato dall'UE. Usando agenti chimici attivati, hanno mirato a ridurre le emissioni di NOx in modo che i motori diesel possano conformarsi ai futuri regolamenti.

Sono state studiate due tecnologie indipendenti. Il metodo basato sul catalizzatore usa un dispositivo di reforming autotermico, un processore di carburante catalitico (catalytic fuel processor o CFP) per attivare gli agenti chimici. Questi sono iniettati nel tubo di scarico dove passano su un catalizzatore a monte, un dispositivo di post-trattamento basato su un catalizzatore (catalyst-based after-treatment device o CATD) per effettuare il reforming su di essi. La seconda tecnologia, un processore di carburante a base di energia (energy-based fuel processor o EFP), usa il plasma per fare il reforming e attivare il carburante.

Dopo test approfonditi di CFP e EFP, la tecnologia più promettente si è rivelata una CATD che è stata quindi istallata su un veicolo dimostrativo, la nuova Lancia Delta 2.0Mjet Euro5. La CATD è stata testata in due configurazioni e il sistema sottopavimento ha dimostrato un'alta affidabilità in tutte le condizioni di collaudo ottenendo un'istantanea efficienza di conversione dei NOx di fino all'85%.

Sono in programma ulteriori ricerche per fare in modo che le potenzialità del nuovo sistema Top Expert siano sfruttate appieno: la produzione di un alto livello di emissioni secondarie, principalmente monossido di carbonio, è ancora un problema così come la penalizzazione del carburante che è più alta del previsto.

La campagna di test finale ha dimostrato che la CATD funziona in modo molto efficiente in un'ampia gamma di condizioni del motore ed è compatibile con i motori e i sistemi dei veicoli. Un'altra nota positiva è che per entrambi i tipi di CATD, i costi sono competitivi rispetto ai sistemi standard di riduzione catalitica selettiva. Ci si aspetta anche un risparmio sui miglioramenti del processo di produzione.

Informazioni correlate