Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Attività mineraria per soluzioni sostenibili nella gestione dei fiumi

Fragili regioni aride e semi-aride in Sudamerica sono minacciate dalle attività minerarie, a loro volta fondamentali per l'economia della zona. Ciò richiede soluzioni che proteggano sia l'ambiente che le forme di sostentamento della popolazione.
Attività mineraria per soluzioni sostenibili nella gestione dei fiumi
Sebbene il Sudamerica ospiti la più grande foresta pluviale del mondo, l'Amazzonia, circa un quarto del terreno del continente è arido o semi-arido. In queste zone fragili, l'attività umana non sostenibile, come quella mineraria, aumenta l'erosione, causa una maggiore salinizzazione e deteriora rapidamente gli ecosistemi.

Considerata la sua enorme importanza economica, l'attività mineraria non può però essere drasticamente ridimensionata senza causare grandi problemi. Tutto questo lancia la sfida dello sviluppo di approcci innovativi alla gestione dei bacini fluviali.

Il progetto Caminar ("Catchment's management and mining impacts in arid and semi-arid South America"), finanziato dall'UE, ha esaminato tre bacini fluviali colpiti dall'attività mineraria in Perù, Bolivia e Cile. Il progetto si è adoperato per instaurare un dialogo sull'impatto delle attività minerarie sulla gestione idrica, valutare l'efficacia dei regolamenti esistenti, raccomandare linee guida per una gestione integrata delle risorse idriche, creare sistemi di sostegno decisionale e ottenere principi guida per lo sviluppo e l'attuazione delle politiche future finalizzate alla protezione degli ecosistemi fragili.

Utilizzando un approccio multidisciplinare e integrando una ricerca applicata, CAMINAR ha creato una serie di gruppi di lavoro regionali, nazionali e internazionali che si sono concentrati sulle diverse aree di interesse identificate. Grazie all'uso dei dati esistenti sui bacini idrografici interessati, il progetto ha analizzato la situazione attuale e, basandosi su di essa, ha proposto linee guida per una gestione idrica sostenibile.

Sono inoltre stati sviluppati, valutati e divulgati quattro sistemi di supporto decisionale: per il flusso delle acque superficiali e di quelle freatiche, il diritto all'acqua, l'elaborazione e l'analisi dei dati. Sono state anche formulate e divulgate ai livelli regionali e nazionali diverse possibili linee d'azione.

A riflettere l'impatto diretto avuto da Caminar, le sue linee guida sono state pubblicate tra le "Technical series" del programma idrologico internazionale dell'UNESCO. Inoltre progetti di ricerca più recenti hanno utilizzato i risultati del progetto e si sono basati su di essi.

Informazioni correlate