Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

RISK-BASE — Risultato in breve

Project ID: 36938
Finanziato nell'ambito di: FP6-SUSTDEV
Paese: Paesi Bassi

L'attuazione di un'iniziativa integrata per i bacini fluviali

Alcuni scienziati europei hanno completato uno studio per migliorare la gestione dei nostri bacini fluviali, risorse tanto delicate quanto preziose che contribuiscono in maniera determinante all'ecologia e all'economia europea.
L'attuazione di un'iniziativa integrata per i bacini fluviali
Un bacino fluviale è un punto di collegamento essenziale tra vari suoli e habitat acquatici, per cui un approccio integrato alla gestione dei bacini fluviali in tutte le regioni è fondamentale per coprire tutte le aree che dipendono dalle acque che alla fine defluiscono nel mare. Valutando la gestione solo da un punto di vista idrologico l'ambito si restringe notevolmente, ma un approccio integrato non tiene conto solo delle acque, ma anche dell'inquinamento del terreno e del limo, delle inondazioni e di altri fattori che interessano i bacini fluviali.

Per organizzare tutte le precedenti ricerche sui bacini fluviali e concretizzarle in iniziative coordinate, con il progetto Riskbase ("Coordination action on risk based management of river basins"), finanziato dall'UE, sono stati organizzati incontri, riunioni e seminari, e gli scienziati del progetto hanno utilizzato un sistema di scambio esistente, basato sul Web, per divulgare le informazioni e coinvolgere il più possibile gli interessati in modo da ottimizzare i contributi alla soluzione di queste problematiche.

I bacini fluviali soffrono principalmente dell'inquinamento causato da sostanze prodotte dall'agricoltura e dall'industria, dai prodotti dell'ingegneria idraulica per la navigazione, dall'approvvigionamento idrico e dal controllo delle inondazioni. La proposta basata sul rischio riguardava uno dei problemi principali della gestione dei bacini fluviali, rappresentato dal fatto che il risanamento di un singolo componente del sistema spesso si ripercuote negativamente su altri fattori ambientali.

Il progetto Riskbase ha formulato un approccio integrato applicando tre principi fondamentali: gestione flessibile, utilizzo di tutte le informazioni possibili e partecipazione di tutti gli interessati. Le considerazioni in materia ecologica sono state controbilanciate ai benefici economici, e un approccio flessibile alla gestione basato sull'esperienza nella risposta del sistema ha contribuito a ridurre le incertezze.

I progettisti, gli scienziati e gli enti preposti all'applicazione delle politiche hanno creato un team di consulenza interdisciplinare del progetto Riskbase che ha dato linfa al progetto. La principale raccomandazione scaturita da uno studio triennale consisteva nella creazione di una rete di comunicazione relativa a determinati bacini idrografici, per migliorare la gestione e promuovere l'attuazione delle migliori soluzioni di gestione; è stato proposto, inoltre, l'adozione di un approccio integrato sin dalle prime fasi per le iniziative delle ricerche future.

Il progetto Riskbase, inoltre, ha evidenziato la necessità di interventi a livello europeo per consolidare gli impatti e aumentare il livello di accettazione delle proposte. Una strategia di gestione integrata dei bacini fluviali che sia efficace, flessibile e applicabile in numerose aree europee dovrebbe apportare notevoli vantaggi sia all'ambiente che all'economia, aumentando la competitività dell'Europa e limitando gli effetti avversi sull'ambiente e la riduzione dei livelli di inquinamento.

Informazioni correlate