Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

APROSYS — Risultato in breve

Project ID: 506503
Finanziato nell'ambito di: FP6-SUSTDEV
Paese: Paesi Bassi

Riduzione dell'impatto

Sebbene il numero di vittime a seguito di incidenti in Europa sia diminuito drasticamente negli ultimi 20 anni a causa di molte nuove tecnologie e misure legislative, nel 2008 circa 39.000 persone hanno perso la vita in incidenti stradali. Un progetto finanziato dall'UE ha contribuito notevolmente alla diminuzione delle vittime sulle strade europee con potenziali vantaggi economici e vendite sicure.
Riduzione dell'impatto
La Commissione europea si è posta scopi ambiziosi per la sicurezza stradale al fine di ridurre di queste cifre. Il progetto Aprosys ("Advanced protection systems") è stato creato allo scopo di far progredire lo stato dei sistemi di sicurezza concentrandosi su quelli passivi, indicati tra i mezzi più importanti ed efficaci di riduzione del carico sul corpo umano durante un incidente. I membri del team hanno aggiunto a questo strategie attive o i cosiddetti sistemi intelligenti, che utilizzano le informazioni pre-urto per reagire all'impatto in modi che consentano di proteggere ulteriormente gli esseri umani dalle ferite e dalla morte. I meccanismi di sicurezza passivi e attivi combinati sono noti come sicurezza integrata. Lo studio completo ha incluso la valutazione di incidenti che coinvolgono auto, pedoni, biciclette e motociclette e una combinazione di questi.

I ricercatori hanno sviluppato nuovi modelli per la biomeccanica delle lesioni, tra cui modelli di corpo umano pre-urto, gli effetti dell'età e del genere e nuovi dati disponibili sul cervello. Gli studi hanno portato allo sviluppo di un nuovo manichino per crash-test standard a livello internazionale per gli urti laterali chiamato WorldSID 5th.

Il team Aprosys ha sviluppato un sistema intelligente (adattativo) per il rilevamento di un impatto laterale e l'attivazione di una struttura della portiera laterale la cui forma modificata rallenta la sua distanza d'urto nella vettura. Inoltre, i ricercatori hanno sviluppato una metodologia per la verifica dell'efficienza e dell'efficacia dei sistemi adattativi ai quali non ci si era rivolti in precedenza, nonostante i sistemi di sicurezza integrata siano ormai ampiamente accettati.

I ricercatori hanno sviluppato linee guida per l'estensione di verifiche virtuali nella sicurezza dei veicoli dalla fase di progettazione all'ambiente normativo. Hanno inoltre sviluppato una verifica degli impatti frontali di grandi dimensioni per completare la verifica di sovrapposizione parziale esistente.

Infine, hanno sviluppato nuovi sistemi di protezione per utenti stradali vulnerabili come l'aggiunta di una barra di sicurezza per camion e un airbag del parabrezza per proteggere i pedoni.

Il progetto Aprosys ha consentito di apportate molti importanti contributi allo stato dell'arte nella sicurezza stradale integrata. Poiché la sicurezza è un punto provato a favore delle vendite, il miglioramento della sicurezza può incoraggiare l'economia. L'impatto positivo sulla riduzione delle vittime non tarderà a presentarsi.

Informazioni correlate