Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

BRAINNET EUROPE II — Risultato in breve

Project ID: 503039
Finanziato nell'ambito di: FP6-LIFESCIHEALTH
Paese: Germania

Il controllo di qualità delle banche europee del cervello e dei tessuti cerebrali

Le banche del sangue, le banche dello sperma e anche le banche che gestiscono le cellule staminali da cordone ombelicale di neonati sono piuttosto frequenti negli ultimi anni. I ricercatori finanziati dall'UE hanno compiuto ottimi progressi nello sviluppo di standard per un altro tipo di banca altrettanto importante, la banca del cervello usata per la ricerca clinica e di base nelle neuroscienze.
Il controllo di qualità delle banche europee del cervello e dei tessuti cerebrali
Le banche del cervello e dei tessuti cerebrali custodiscono il cervello ai fini della ricerca anatomica e sono di importanza fondamentale per la nostra comprensione dei disturbi del sistema nervoso centrale (SNC).

Il progetto Brainnet Europe II ("Network of European Brain and Tissue Banks for Clinical and Basic Neuroscience") è stato concepito per migliorare la qualità e la standardizzazione delle procedure relative all'analisi del tessuto cerebrale e la diagnosi delle malattie correlate.

In particolare, il consorzio ha cercato di stabilire un meccanismo di controllo della qualità dei progetti di ricerca, di standardizzare la diagnosi delle neuropatologie connesse con la neurologia e la psichiatria, di aumentare al contempo la consapevolezza delle procedure di standardizzazione, nonché di sviluppare dei gold standard d’eccellenza nella raccolta e nell'analisi di alta qualità del tessuto cerebrale umano post mortem, proponendo altresì considerazioni di carattere etico.

Il progetto BrainNet Europe II ha, inoltre, previsto la formazione dei neuroscienziati, migliorando in questo modo lo scambio di dati all'interno della rete di diffusione e di informazione del pubblico. Il consorzio ha organizzato numerosi incontri e workshop in settori, quali l'analisi dei tessuti, la costruzione di database, i problemi legali ed etici e di reclutamento dei donatori di cervello.

Il progetto Brainnet Europe II ha reso un contributo significativo alla ricerca clinica e di base nel campo delle neuroscienze attraverso lo sviluppo di metodologie che garantiscono la massima qualità e uniformità nella raccolta del tessuto cerebrale umano post mortem, nonché nella valutazione e nella diagnosi delle malattie. I risultati dovrebbero aumentare l'affidabilità e l'applicabilità dei dati riportati e consentire, pertanto, di migliorare i trattamenti e le cure per condizioni neuropatologiche nel prossimo futuro.

Informazioni correlate