Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

IPDEV — Risultato in breve

Project ID: 503613
Finanziato nell'ambito di: FP6-POLICIES

Salvaguardare l'unicità agricola dell'Europa

Le industrie alimentari e agricole in Europa possono diventare più competitive se si concentrano sulla loro unicità, proteggendola per quanto riguarda i prodotti locali e la biodiversità.
Salvaguardare l'unicità agricola dell'Europa
I diritti di proprietà intellettuale (IPR) comprendono brevetti, marchi registrati e copyright, che rappresentano i diritti esclusivi di persone o aziende a livello legale. Sono parte integrante della promozione di crescita, innovazione e competitività nell'UE, e possono essere applicati in modo intelligente al settore agroalimentare.

Il progetto IPDEV ("The impacts of the rules IPR rules on sustainable development"), finanziato dall'UE, ha analizzato l'impatto di queste regolamentazioni su crescita economica, investimento, protezione ambientale, biodiversità, fattori sociali e sviluppo rurale. Il progetto ha mostrato importanti conclusioni, quali il rapido cambiamento dell'ambiente politico ed economico collegato all'agricoltura nell'UE. Ha evidenziato l'arretratezza dei concetti di autonomia alimentare in un mondo globalizzato, le sfide legate ai sussidi agricoli e la necessità di migliorare i requisiti ambientali in agricoltura.

IPDEV ha anche preso in considerazione i lati negativi dell'agricoltura industrializzata (per esempio il morbo della mucca pazza), lo spopolamento delle aree rurali, la scomparsa dell'agricoltura su piccola scala e altre fondamentali questioni. Il progetto ha anche esaminato il calo della competitività europea in agricoltura rispetto a Nord America e paesi in via di sviluppo, studiando la produzione di biocarburante come alternativa.

Nel concludere il progetto, IPDEV ha raccomandato di costruire la forza dell'UE su prodotti specializzati quali l'agricoltura organica e i prodotti tutelati dalle indicazioni geografiche (IG). Quest'ultimo aspetto prevede favorire la competitività basandosi su prezzi superiori a quelli di mercato per prodotti unici e locali, al fine di mantenere l'accessibilità e la differenziazione del mercato. Riassumendo, la protezione di indicazione geografica applicata ai prodotti, cioè produrre e vendere prodotti ben precisi e/o certificati protetti da IPR, potrebbe rappresentare la chiave per accrescere la competitività del mercato dell'UE.

Informazioni correlate