Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Batteri ed enzimi fanno squadra per produrre lana perfetta

Enzimi geneticamente modificati per il trattamento della lana producono una fibra naturale modificata, che non si restringe né forma pilling, e assorbirà la tinta a bassa temperatura senza danneggiare la fibra.
Batteri ed enzimi fanno squadra per produrre lana perfetta
La lana, come fibra naturale, è calda e più resistente a strappo e combustione rispetto alle sue controparti sintetiche. Ma il consumatore tende ad abbandonare la lana, in buona parte a causa della sua tendenza, con i lavaggi, a ritirarsi e diventare simile al feltro, processo conosciuto come restringimento con infeltrimento. La clorurazione ovvierebbe all'infeltrimento, ma non è ammessa per la contaminazione da cloro organico delle acque reflue.

Un progetto finanziato dall'UE, ENZUP ("Enzymatic up-grading of wool fibres"), ha unito l'esperienza della modificazione genetica al tradizionale trattamento enzimatico per ottenere un trattamento di finitura grazie al quale un indumento di lana uscirà dalla lavatrice esattamente come vi è entrato.

Gli enzimi proteolitici aumentano la resistenza al restringimento disgregando la fibra, ma la loro piccola dimensione fa in modo che possano continuare a "masticare" all'interno della struttura della lana e causare un danno reale. Il principio dietro la modificazione è semplice: si rende l'enzima più grande ed esso non è più in grado di penetrare fisicamente nella fibra e danneggiarla. Non solo ENZUP ha prodotto chimicamente tre diverse misure di proteasi, ma suoi ricercatori hanno chiarito i meccanismi dietro al trattamento enzimatico e il suo effetto sulla superficie delle fibre di lana.

Partendo dal successo della ricerca, ENZUP ha anche messo a punto l'approccio di modificazione, producendo la subtilisina, un enzima dall'elevato peso molecolare. Combinando una sequenza di DNA per la prosubtilina dal batterio Bacilus subtilis con un altro gene, il team ha prodotto un polimero elastino-simile. Come suggerisce il nome, l'elastina è la proteina che rende elastici la pelle umana e altri tessuti.

Il risultato è una batteria di enzimi che può essere utilizzata per scopi precisi, inclusi trattamento antinfeltrente per lana, riduzione del pilling (quei fastidiosi pallini che devono essere tagliati o strappati) e tintura a bassa temperatura senza il danneggiamento delle fibre di lana. ENZUP ha reso più stabile l'enzima combinandolo con un polimero Eudragit®, rendendolo incorporabile nei detergenti per la cura della lana e la rimozione delle macchie.

Gli enzimi ENZUP hanno un'ampia applicazione nell'industria della lana e dell'abbigliamento. La lana sottoposta a finitura o trattamento potrà disporre di un valore di mercato più elevato... e quel maglione di lana resterà più morbido per molto, ma molto più tempo.

Informazioni correlate