Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

NANOTRANSPORT — Risultato in breve

Project ID: 33371
Finanziato nell'ambito di: FP6-NMP
Paese: Norvegia

Standardizzare le prove tossicologiche per le nanoparticelle

Le nanoparticelle (NP) stanno diventando sempre più diffuse con rapidi progressi nel campo delle nanotecnologie. Le nanoparticelle sono spesso rilasciate sul posto di lavoro sotto forma di aerosol e vi è una grande preoccupazione sui loro potenziali effetti sulla salute.
Standardizzare le prove tossicologiche per le nanoparticelle
I ricercatori europei, motivati dalla repentina mutazione delle proprietà dell'aerosol quando rilasciato nell'aria ambiente rispetto alle proprietà presentate all'interno del reattore, hanno sviluppato il progetto Nanotransport ("The behaviour of aerosols released to ambient air from nanoparticle manufacturing - a pre-normative study"). Il loro obiettivo era evidenziare la necessità di effettuare misurazioni mediante l'impiego di prove standardizzate adattate alla nanotossicologia e alla salute sul lavoro.

Il gruppo del progetto finanziato dall'UE è costituito da esperti nella gestione del rischio, nel monitoraggio dell'aerosol, nella filtrazione, nella tecnologia delle NP e nella caratterizzazione delle particelle online. I ricercatori hanno dimostrato che l'aerosol derivante dalla fabbricazione di NP subisce una radicale mutazione quando rilasciato nell'aria ambiente.

In aggiunta, a causa della rapida agglomerazione di NP e dell'attaccamento causato dall'aerosol, i lavoratori hanno maggiori probabilità di entrare a contatto con gli agglomerati rispetto alle NP pure. Così, le attrezzature di monitoraggio e filtraggio devono comprendere la gamma di dimensioni e la composizione chimica degli agglomerati oltre che le proprietà originali delle NP pure.

La distribuzione granulometrica degli agglomerati e il fissaggio delle particelle nell'ambiente cambiano sensibilmente in funzione della varietà delle condizioni di rilascio. Ciò evidenzia la necessità di prendere in considerazione scenari di lavoro specifici per la valutazione del rischio.

In sintesi, il progetto Nanotransport ha contributo in modo significativo alla comprensione e alla caratterizzazione del comportamento dell'aerosol rilasciato durante il processo di fabbricazione di NP. In particolare, il progetto ha evidenziato la necessità di una valutazione attenta e dettagliata delle agglomerati creati a seguito del rilascio dell'aerosol nell'aria ambiente.

Le applicazioni dei risultati per lo sviluppo di una strumentazione di rilevamento e di misura utilizzata per le prove standardizzate di nanotossicologia dovrebbero migliorare la salute e la sicurezza dei lavoratori nel settore delle NP. Si tratta di una buona notizia per gli europei e per il sistema sanitario europeo.

Informazioni correlate